Partito Rifondazione Comunista sulle dimissioni del sindaco di Sutri

NewTuscia – SUTRI – Il Partito della Rifondazione Comunista auspica che la decisione annunciata dal Prof. Vittorio Sgarbi, di dimettersi da Sindaco di Sutri il 21 settembre p.v., venga mantenuta.

Non consideriamo ammissibile che una maggioranza in Consiglio Comunale, composta da persone che lo stesso Prof. Sgarbi definisce “spregevoli” e “bugiardi” nonche’ “inetti e meschini all’inseguimento di posti per i quali sono del tutto inadeguati”, possa continuare a svolgere alcun ruolo.

Cio’ che dovrebbe stupire i cittadini di Sutri e’ che il Prof. Sgarbi con questo entourage (PD, UDC e Centro Destra) ha costruito la lista con la quale ha vinto le elezioni.

Dalle illusioni elettorali, che il candidato Sgarbi aveva alimentato, si e’ passati al peggioramento della gia’ esistente inerzia amministrativa.

Tutti i problemi di Sutri, dall’acqua ai rifiuti, dal decoro urbano alle politiche sociali e via dicendo, sono rimasti insoluti.

Bene, quindi, voltare subito pagina e ridare la parola ai cittadini.

Circolo P.R.C. Sutri – Federazione P.R.C. Viterbo