NewTuscia – RONCIGLIONE – Scade il 15 settembre il termine di partecipazione al bando per l’assegnazione di contributi finalizzati al contrasto del disagio abitativo, che gode dei finanziamenti derivanti dal fondo misura 6.2 del Piano Sociale di Zona VT4.

I richiedenti in possesso dei requisiti sotto elencati possono ottenere un contributo economico finalizzato al sostegno dei costi di locazione, fino ad un massimo di 3 mila euro.

Accedono ai contributi, compatibilmente con le risorse finanziarie destinate a tali interventi, i cittadini residenti nel Comune di Ronciglione che si trovino in una comprovata situazione di disagio economico ed abitativo – come specificato dettagliatamente nel bando – verificata attraverso la valutazione dell’ISEE del nucleo familiare (minimo € O – massimo € 13.500,00), nonché attraverso altre modalità di valutazione circa l’evento che ha portato al peggioramento delle condizioni economiche con conseguente impossibilità di sostenere il canone di locazione.

La valutazione delle condizioni di disagio del nucleo familiare o del singolo sarà effettuata dall’Assistente Sociale che opera nel Comune di residenza.

Per consultare tutti i requisiti di ammissione al bando, le modalità di assegnazione dei contributi e scaricare il modulo di partecipazione è possibile visitare il sito del Comune di Ronciglione.

Le domande di partecipazione al bando di concorso complete della relativa documentazione dovranno essere presentate entro il 15-09-2018 all’Ufficio Protocollo del Comune; potranno essere consegnate a mano, spedite mediante raccomandata postale o agenzia di recapito autorizzata, o per mezzo PEC all’indirizzo comuneronciglione@legalmail.it.

Un’occasione importante, un aiuto tangibile ai cittadini reso possibile da finanziamenti ad hoc che spettano al nostro Comune e non possono andare sprecati. Ci siamo attivati affinché fosse alzato il tetto dell’ISEE e del contributo erogato, in modo da poter coinvolgere più cittadini possibili. Invito dunque i ronciglionesi che possiedono i requisiti necessari a cogliere questa preziosa opportunità” – ha commentato l’assessore ai servizi sociali, Ambra Orlandi.