La Viterbese-Castrense ed il campionato che verrà

Maurizio Fiorani

NewTuscia – VITERBO- La Viterbese di Mr.Lopez, ieri pomeriggio, ha affrontato in amichevole la formazione umbra dell’Orvietana, militante nel campionato d’Eccellenza umbro. I gialloblù si sono imposti per 3-0 grazie alle reti dell’attaccante Roberti ed a due sfortunate autoreti del difensore Lispi dell’Orvietana.

Questo test amichevole è servito più che altro a tenere i giocatori della  Viterbese in attività in vista della prossima stagione sportiva, ormai imminente, e per cercare di affinare meglio certi meccanismi a livello tattico e fare amalgamare meglio i giocatori della rosa.

La Viterbese in campo ad Orvieto nel match amichevole con l’Orvietana

La partita amichevole con i biancorossi dell’ Orvietana chiude per certi aspetti la fase di preparazione al campionato di serie C dei gialloblù di Mr.Lopez e del Patron Piero Camilli, che dal ritiro di Chianciano Terme, circa un mese fa, hanno evidenziato le proprie  ambizioni  di lottare per le primissime posizioni in classifica.

La Tim Cup ha evidenziato l’ottimo stato di forma della Viterbese con la vittoria sul quotato Rende, ottenuta grazie alla rete del centrocampista Palermo (classe 1988 Ex Entella Chiavari con trascorsi importanti in serie B).

Questa sensazione positiva è stata poi confermata dal brillante successo esterno per 4-0 sul campo dell’Ascoli, formazione di Serie B, grazie ad una prestazione superlativa e corale della squadra che, grazie alle reti di Bismark, Zerbin ed ad una doppietta del trequartista belga Vandeputte, hanno firmato un poker ed un successo storico per il club gialloblù.

Gialloblù in azione nella partita di Tim Cup di Marassi contro la Sampdoria

Ma la vera perla di questo precampionato rimane la partita di Genova con la Sampdoria, dove la Viterbese, sostenuta da circa 500 tifosi al seguito, ha tenuto per larghi tratti della partita sotto scacco la quotata formazione di serie A, cedendo a solo un quarto d’ora dal termine a causa di una sfortunata autorete provocata da una deviazione di un difensore gialloblù. La Viterbese è uscita tra gli applausi del pubblico, che ha attribuito alla formazione di Mr.Lopez il giusto tributo per l’ottima prova espressa in campo.

Ora il pensiero della formazione della Tuscia è rivolto al campionato, anche se l’inizio del torneo potrebbe slittare a causa della situazione piuttosto ingarbugliata dei ripescaggi delle squadre dal campionato di serie C per quello cadetto, che vede diverse società come Ternana, Novara, Siena, Catania e Pro Vercelli ed Entella Chiavari, che hanno presentato ricorso contro la Lega di Serie B. In questi giorni, infatti, queste formazioni sono state escluse dal campionato di serie B.

Una situazione caotica e d’incertezza, che si ripercuote anche sul campionato di serie C,  che sarebbe dovuto partire il 2 settembre prossimo, ma quasi sicuramente slitterà, visti i ricorsi presentati, che dovranno essere discussi ed analizzati in maniera molto precisa e puntuale onde evitare che, alcune società, come extrema ratio ricorrano oltre al Coni alla giustizia ordinaria con tutti gli eventuali strascichi giudiziari.

Al 20 agosto i gialloblù non conoscono in quale girone di Serie C saranno inseriti, se quello B centrale o quello C meridionale.

Il patron Piero Camilli dopo l’acquisto di bomber Polidori potrebbe piazzare un altro colpo pesante di mercato

Tale circostanza condiziona anche le scelte di mercato della società di Via Della Palazzina, comunque sempre attiva sul mercato: lo testimonia l’ultimo acquisto dell’esperto centrocampista Andrea Bovo, classe 1986, con trascorsi importanti nella serie cadetta in formazioni blasonate quali il Pescara, Venezia, Padova, Salernitana, lo scorso anno in forza alla Reggiana, compagine emiliana che militava nel girone B della Serie C e partecipante agli ultimi Play-Off fase nazionale, eliminata non senza polemiche dal Siena.

Il mercato estivo della Viterbese-Castrense è stato molto importante con acquisti di valore come il portiere Forte, classe 1991 dalla Casertana, il centrocampista Palermo dall’Entella Chiavari, oltre alla punta centrale Alessandro Polidori classe 1992, lo scorso anno in forza alla Pro Vercelli in serie B e Trapani.

Particolare menzione meritano i promettenti giovani: il trequartista Zerbin, classe 1999, dal Napoli ed il centrocampista Otranto, anch’egli proveniente dalla formazione partenopea, oltre all’esperto terzino De Giorgi prelevato dal Catanzaro.

Mr.Lopez guarda al futuro prossimo della sua Viterbese-Castrense con moderato ottimismo viste le prestazioni offerte dai gialloblù

Si tratta di giocatori di spessore per questa categoria, tenendo conto che l’ossatura della squadra dello scorso anno è stata in gran parte mantenuta.

Il mercato estivo non è ancora chiuso e lo staff societario gialloblù lavora alacremente alla ricerca di un attaccante di valore che possa rafforzare il reparto d’attacco facendo coppia con Polidori.

Tra i possibili obiettivi di mercato si sono fatti i nomi della punta Andrea Saraniti, la scorsa stagione in forza al Lecce, e già alla Viterbese-Castrense nella stagione 2014/2015 in serie D con 13 reti all’attivo, pezzo pregiato ma molto corteggiato, nonchè l’attaccante Di Quinzio, lo scorso anno al Pisa.

Gli ultimi giorni del mercato estivo potrebbero regalare nuove sorprese positive per i tifosi della Viterbese-Castrense, che già dai Play-Off di maggio-giugno hanno seguito numerosi e con accrescente passione e calore la squadra sia in casa che in trasferta, facendo rifiorire nuovamente una passione che era rimasta per anni sopita a causa delle troppe cocenti delusioni patite negli anni precedenti alla gestione della famiglia Camilli.