Incarico esterno per direzione Museo di Viterbo, Barelli: “Tutto tace”

NewTuscia – VITERBO – È passato quasi un anno dalla pubblicazione del chiacchierato bando per un incarico esterno temporaneo per la direzione del museo con il quale la vecchia amministrazione aveva tentato invano di fare  “un regalo di Natale ” a qualcuno.

Ed ancora giace presso la sede del quotidiano il Messaggero la busta chiusa con la quale tra “il sacro e il profano” mi ingegnai nell’ arte divinatoria per tentare di indovinare il vincitore.

Ad oggi infatti, nonostante un centinaio di domande,nulla è stato fatto e poco o nulla si sa più di una procedura che ha suscitato e suscita più di qualche dubbio sia sotto il profilo della legittimità sia sotto quello dell’opportunità.

Tutto questo mentre il Museo Civico , inutile ogni volta ricordarne i suoi gioielli che ne fanno uno dei musei più importante d’Italia,vive uno dei periodi più bui abbandonato a se stesso , aperto solo a metà ,con pesanti carenze di personale e soprattutto totalmente dimenticato dalle rotte dei turisti ai quali tra l’ altro non siamo mai riusciti a dare un biglietto integrato per le bellezze della città tra cui appunto il museo civico.

Solamente l’ eroica volontà dei pochissimi dipendenti rimasti 8 i soldati della cultura come li definirei Vittorio Sgarbi qualche anno fa qui a Viterbo ringraziandoli per il lavoro che fanno ogni giorno)) fa’ che nonostante ciò e tra mille disagi “la Pietà di Sebastiano del Piombo ” la collezione Rossi Danielli” e tutto il resto siano comunque …ancora ammirabili.
Ciò detto Caro Sindaco  e Caro Assessore De Carolis credo sia venuto il momento di provare ad invertire la rotta e dare una nuova prospettiva ad uno dei luoghi che potrebbe diventare il fiore all’ occhiello dell’ offerta culturale cittadina,come ?

Innanzitutto abbiate il coraggio di annullare quel chiacchierato concorso della vecchia giunta ad oggi ” per fortuna” ancora fermo e invece individuare con le procedure ed i criteri di legge  un nuovo direttore a tempo indeterminato che possa finalmente iniziare a costruire un percorso di rilancio del “Rossi Danielli”.

Poi insieme anche al consiglio comunale ragioniamo subito su come finanziare il  progetto esecutivo giacente in comune per il restauro la riapertura ed un nuovo allestimento della pinacoteca e di tutto il museo che trasformerebbe il volto del civico rendendolo finalmente un “museo di livello europeo” ed allo stesso tempo inserirlo nel circuito turistico cittadino attraverso un biglietto unico  integrato con altri siti turistici .

La nuova amministrazione ha la possibilità di invertire la rotta di quello che è un declino apparentemente inarrestabile ma che invece va evitato con tutte le forze e per quel che mi riguarda pur sentendo la responsabilità di non aver fatto abbastanza in passato continuerò a battermi in consiglio, nelle commissioni ecc. perché Viterbo abbia un museo civico degno delle opere d’arte arte e dei reperti  che contiene e di sicuro potrete contare sul mio appoggio su tutti i provvedimenti che vadano nella direzione della sua valorizzazione,ma vi prego facciamo presto facciamolo anche insieme ma facciamolo,i cittadini i viterbesi e tutti i turisti del mondo ce ne saranno grati.

Sono certo che saprete raccogliere questo invito perché qui non si tratta di uno scontro politico ma di voler bene alla città ed appunto su cose come questa si deve essere” tutti d’ un sentimento ”

Giacomo Barelli
Capo gruppo lista civica Viva Viterbo Area Civica