NewTuscia – BASSANO ROMANO – Incontro pubblico a Bassano Romano sabato 4 agosto 2018

Casa delle Culture e dei Popoli      Via del Cerqueto        Dalle ore 17.00 alle 21.00

Argomenti trattati:

  • Impianto di recupero rifiuti inerti a Bassano Romano località aiole
  • rifiuti della pirolisi a Bassano Romano?
  • Gli impianti di recupero servono per fare la raccolta differenziata o per produrre energia elettrica? Link: http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/rifiuti/gestione-integrata-dei-rifiuti/recupero-di-energia
  • Cementificio di Bassano Romano
  • Geotermia
  • Fracking geotermico
  • Offshore e Onshore
  • Biomasse
  • Piano energetico della Regione Lazio
  • Wto (organizzazione mondiale del commercio )
  • A fine incontro, dibattito pubblico

 

Questa mattina è stata protocollata al Comune di Bassano Romano per invitare  all’incontro pubblico: il Sindaco, il Vice Sindaco, L’Ufficio Tecnico capo area, e i Consiglieri dell’Opposizione https://carloleoni16.blogspot.com/2018/07/questa-mattina-e-stata-protocollata-al.html

Si raccolgono le firme per le osservazioni al progetto di impianto di rifiuti a Bassano Romano che scadono l’11 agosto 2018

Impianto di recupero rifiuti inerti a Bassano Romano località aiole Aumento del quantitativo annuo  da 48.000 tonnellate annue, con aumento a  120.000  tonnellate annue, si trova Nelle aree:

”Aree di interesse archeologico già individuate – beni lineari con fascia di rispetto” “Aree boscate”

in località “Agliola” progetto presentato alla Regione Lazio dell’istanza di verifica di assoggettabilità a V.I.A. Aumento del quantitativo annuo  da 48.000 tonnellate annue, con aumento a  120.000  tonnellate annue, quindi ben 72.000 tonnellate in più annue

nel documento si legge: Il sito è raggiungibile percorrendo 2.500 m di strada sterrata che lo collega alla Strada Provinciale  40 “Bassanese”.[…] Vista la capacità dei mezzi di trasporto più comuni l’ampliamento comporta un maggiore afflusso di trasporti dei rifiuti inviati al trattamento svolto nell’impianto[…]con un traffico previsto (considerando un viaggio medio da 33 tonnellate) che passa da circa 1.450 a 3.630 viaggi l’anno e perciò un incremento da 28 a 70 viaggi circa a settimana ovvero fino a 14 viaggi al giorno. Le 120.000 tonnellate annue sono un quantitativo da considerarsi massimo e non raggiungibile almeno nell’immediato. ragionevolmente auspicabile dai 6 fino ai 10viaggi al giorno.[…]

 

                             i vari rifiuti inerti trattati sono:

tip.1.1= Rifiuti di carta, cartone e cartoncino, inclusi poliaccoppiati, anche di imballaggi

tip. 2.1= imballaggi, vetro di scarto ed altri rifiuti e frammenti di vetro; rottami di vetro

tip.3.1= rifiuti di ferro, acciaio e ghisa

tip.3.2= rifiuti di metalli non ferrosi o loro leghe

tip.6.1= rifiuti di plastica; imballaggi usati in plastica compresi i contenitori per liquidi, con esclusione dei contenitori per fitofarmaci e per presidi medicochirurgici

tip.7.1= rifiuti costituiti da laterizi, intonaci e conglomerati di cemento armato e non, comprese le

traverse e traversoni ferroviari e i pali in calcestruzzo armato provenienti da linee

ferroviarie, telematiche ed elettriche e frammenti di rivestimenti stradali, purché privi di

amianto

tip.7.2= rifiuti di rocce da cave autorizzate

tip 7.3= sfridi e scarti di prodotti ceramici crudi smaltati e cotti

tip.7.4= sfridi di laterizio cotto ed argilla espansa

tip.7.6= conglomerato bituminoso, frammenti di piattelli per il tiro al volo

tip.7.30= sabbia e conchiglie che residuano dalla vagliatura dei rifiuti provenienti dalla pulizia degli arenili

tip.7.31bis= terre e rocce di scavo

tip.9.1= scarti di legno e sughero, imballaggi di legno

tip.10.02= pneumatici non ricostruibili, camere d’aria non riparabili e altri scarti di gomma

tip.16.01= Rifiuti compostabili per la produzione di compost di qualità costituiti da:

  1. c) segatura, trucioli, frammenti di legno, di sughero
  2. h) scarti di legno non impregnato
  3. l) rifiuti ligneo cellulosici derivanti dalla manutenzione del verde ornamentale