La Philadelphia Jazz Orchestra apre sabato 14 la 17a edizione del Tuscia in Jazz

NewTuscia – RONCIGLIONE – Al via dal 14 luglio a Ronciglione nel Parco Pubblico presso l’arena eventi il Big Band Festival che apre ufficialmente la diciassettesima edizione del Tuscia in Jazz. Ad aprire l’estate del Tuscia in Jazz saranno due compagini di tutto rispetto la Philadelphia Jazz Orchestra proveniente dagli Stati Uniti composta da 35 elementi e il corpo di ballo di 47 elementi della Lois Laxton Dance Studio dal Canada. S’inizierà alle 21.00 con l’esibizione della scuola di ballo canadese e delle sue allieve, da oltre 70 anni la Lois Laxton Dance Studio rappresenta una delle eccellenze internazionali nello studio della danza. Considerata come un’istituzione in Canada si esibirà al festival prima del concerto della Philadelphia Jazz Orchestra con un corpo di ballo di 47 ballerine dirette dagli insegnanti. A seguire suonerà l’orchestra statunitense della Philadelphia Jazz Orchestra diretta da Joe Bongiovi. L’evento è reso possibile dalla collaborazione del Tuscia in Jazz e il tour operator Stop in Italy che da anni porta al festival importanti orchestre americane.

Tornando alla Philadelphia, l’orchestra jazz, formata da ben i 35 elementi, raccoglie le migliori giovani promesse jazz. I talentuosi ragazzi, la maggior parte nell’età della scuola superiore americana, stanno riscuotendo sempre maggior successo in Italia e in questi anni si sono esibiti al Jazz Festival di La Spezia, Tuscia in Jazz, Umbria Jazz e al Jazz Festival di Montreux in Svizzera. L’orchestra, fondata nel 2003, da Joe Bongiovi, compositore e arrangiatore e considerata una degli migliori band jazz di Philadelphia e del New Jersey, sta entrando nella sua 15 esima stagione e ha già girato l’Europa dieci volte. La band propone un sound tutto nuovo, maturo e pieno di sorprese, spaziando dal classico jazz a brani di musica pop. Un concerto travolgente che trascinerà gli spettatori facendoli ballare al ritmo del grande swing americano. Quella sera, infatti, sarà possibile anche ballare durante il concerto e per chi volesse dalle ore 18 in poi cenare al giardino pubblico grazie alle apericene organizzate dal Numero Nove noto disco bar di Ronciglione o degustare i suoi aperitivi e bevande durante i concerti. Per le apericene si consiglia la prenotazione al 333 9555936. Il Big Band festival continuerà, al parco pubblico di Ronciglione, fino al 16 luglio. Il 15 luglio ospiti del Tuscia in Jazz saranno i musicisti della Lake Jazz Orchestra diretta da Luca Rizzo e il 16 luglio l’Orchestralunata diretta da Maurizio Gregori.

Il Big Band festiva segna però anche il ritorno del Tuscia in Jazz dopo tanti anni a Ronciglione grazie all’amministrazione comunale. “L’Estate ronciglionese – ha dichiarato l’assessore alle Politiche culturali Massimo Chiodi – deve tornare a proporre manifestazioni di qualità a cittadini e visitatori, come accadeva nel passato e dobbiamo tornare ad assumere un ruolo di primo piano nel territorio della Tuscia.
La cultura – continua Chiodi – deve dare il suo fondamentale contributo al turismo, un turismo che oggi vuole qualità. E inoltre, Ronciglione ha tanti luoghi da reintegrare nella vita sociale e culturale della nostra cittadina, uno di questi è il Parco pubblico che sarà degna cornice di concerti e spettacoli per il prossimo luglio. “

Dopo il festival di luglio il Tuscia in Jazz ritornerà a Ronciglione il 14 agosto presso il Ristorante Fiorò con il concerto di Sarah Jane Olog & Luca Casagrande e la festa di ferragosto e dal 31 ottobre al 4 novembre con i suoi seminari didattici e una serie di concerti nel Teatro Petrolini e in altre sale eventi della città. Per info visitate la pagina Facebook/Tusciainjazz o il sito www.tusciainjazz.it