NewTuscia – BOLSENA – Come purtroppo avevamo facilmente pronosticato, il giudizio relativo ai box di Piazza Nassiriya si è rivelato un vero e proprio “bagno di sangue” dal punto di vista finanziario per l’amministrazione.

Rispetto al progetto iniziale il Comune già in un primo momento era dovuto intervenire sull’impermeabilizzazione con un esborso ulteriore dell’ordine di centinaia di migliaia di euro…

Successivamente per evidenti omissioni il Comune era stato citato in giudizio da una ventina di proprietari dei box, che si sono visti oggi riconoscere piena ragione dal Tribunale di Viterbo.

Il giudice ha infatti condannato il Comune a risarcire i ricorrenti con circa 34 mila euro per difformità rispetto al capitolato originario; inoltre il Comune sarà costretto a versare circa 10 mila euro di spese legali alle controparti ed è stato condannato ad intervenire sulle parti comuni con lavori per un ammontare approssimativa di 18 mila euro.

Ciò senza neppure considerare il costo dei legali e dei tecnici che hanno difeso il Comune in questi anni…

Diamo quindi un consiglio al Sindaco ed all’Amministrazione: le opere pubbliche devono essere fatte con razionalità ed accortezza altrimenti a rimetterci sono ancora una volta i cittadini costretti a pagare le scelte assurde dei propri rappresentanti!!!

 

Gruppo Consiliare di Opposizione Unione di Forze in Comune per Bolsena