Case Enel, il degrado continua

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Gli abitanti delle Case Enel, degli immobili Ater e di tutta la zona adiacente, da anni, attraversano l’ Aurelia per raggiungere il centro del Paese e tutti gli altri servizi.

Tutto questo accade perché u n ponte pedonale di legno, costruito ad hoc, per l’attraversamento della strada ad alto traffico, che collega  l’uscita dall’Aurelia all’entrata di Montalto di Castro, e viceversa, è, ormai, inutilizzabile da anni.

A segnalare tale inutilizzo uno sbarramento con la sola rete di plastica arancione.

Sbarramento inadeguato, per di più reciso, perché qualcuno preferisce rischiare percorrendo il ponte pericolante, piuttosto che sfidare la sorte attraversando la strada ad alto traffico.
Come se non bastasse, la staccionata che conduce al ponte, a  circa cinque metri dal livello della strada, è perlopiù fatiscente e, in alcuni tratti, addirittura, inesistente, rendendo ancora più pericoloso l’accesso.

Da precisare è che il ponte e la relativa staccionata di accesso si trovano nei pressi di un asilo nido, nel bel mezzo di un’area verde collinare, dove i bambini di tutte le età sono soliti giocare.

Non ci spieghiamo come sia possibile, per l’Amministrazione, chiudere gli occhi e non intervenire, a distanza di tanto tempo, su una situazione di così grave pericolo per l’incolumità delle persone, nonostante le innumerevoli segnalazioni che, di anno in anno, continiuamo a fare in merito.

Questa volta non siamo solo a segnalare ma anche a ricordare che la responsabilità dell’Amministrazione è alta, nonché imprescindibile, soprattutto nel momento in cui qualcuno, come accadrà, purtroppo, se non si interviene, dovesse farsi male davvero, in un’area verde incolta, tra gli ostacoli della staccionata fatiscente o su un ponte pericolante o cadendo da un’altura improtetta per il mancato parapetto.

Userò tutte le mie forze per condannare una negligenza tale a danno dell’incolumità di tutti i cittadini, costretti ad un rischio quotidiano.
L’amministrazione non si laverà le mani, non sarà possibile, perché io, per primo, la riterrò responsabile!

Quinto Mazzoni
Consigliere Comunale

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21