Comunali 2018 Viterbo, Massimo Basili (Lega): “Sì all’accoglienza, ma nel rispetto di regole certe”

NewTuscia – VITERBO – “Bene la proposta di un censimento della popolazione straniera, avanzata dal candidato sindaco del centrodestra Giovanni Maria Arena sulla stampa e inserita nel programma del centrodestra unito per la conquista di Palazzo dei Priori. Crediamo che la conoscenza dei numeri reali sia un passaggio essenziale per l’attivazione di vere politiche di accoglienza, soprattutto attraverso l’opera essenziale della mediazione culturale. Soprattutto a tutela delle comunità straniere perfettamente integrate con i viterbesi. Non si può infatti prescindere dal rispetto della quota del 3 su 1000 abitanti per l’arrivo dei richiedenti asilo, per i quali è anche necessario un più accurato controllo dei requisiti. I piani di accoglienza della Prefettura vanno rivisti e modificati. Siamo consapevoli di dover dare una risposta concreta alle esigenze date dall’immigrazione regolare, ma non si può ignorare che un numero eccessivo di trasferimenti sul nostro territorio rischi di impattare in maniera troppo forte sulla popolazione viterbese.

Come accaduto negli ultimi due anni. La Lega è un partito inclusivo, non esclusivo, ma deve essere chiaro per tutti che il il nostro Paese e la nostra città hanno regole che vanno rispettate e che non si può portare i cittadini all’esasperazione. Sarà compito della nuova amministrazione comunale, in collaborazione con tutte le istituzioni territoriali, attuare politiche inclusive di accoglienza, in osservanza delle nostre leggi, della nostra tradizione e della nostra cultura”. Lo dichiarano Massimo Basili, segretario provinciale dell’UGL, e Rosalia Mieses Lasen, insegnante e mediatrice culturale, candidati alla carica di consigliere comunale nella lista della Lega a sostegno di Giovanni Maria Arena sindaco.