Pugnaloni di Acquapendente, presentata l’edizione 2018

Emanuela Colonnelli

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Aprile volge ormai al termine e puntualmente, ad Acquapendente, comincia il conto alla rovescia: manca poco infatti all’edizione 2018 dei Pugnaloni, che quest’anno si svolgerà domenica 20 maggio.

Un ricco programma di eventi collaterali ci accompagnerà per tutto il mese di maggio: martedì 1 maggio si svolgerà la benedizione degli stendardi dei gruppi dei Pungnaloni.

I festeggiamenti religiosi legati alla Madonna del Fiore si terranno martedì 15 maggio (la processione è alle ore 21.00), insieme alla tradizionale Fiera di Mezzomaggio, mentre domenica 13 maggio saranno protagonisti i bambini, con i Mini Pugnaloni.

Intanto sono stati ufficialmente presentati i nuovi bozzetti da tutti i gruppi, insieme al programma ufficiale della giornata più attesa dell’anno dagli aquesiani. Per chi si fosse perso la presentazione che si è svolta domenica 22 aprile presso il Teatro Boni, è possibile visionare tutti i bozzetti sul sito web della Proloco di Acquapendente: www.prolocoacquapendente.it/bozzetti-dei-pugnaloni-2018/ 

E’ possibile seguire tutti gli aggiornamenti sull’edizione 2018 dei Pugnaloni di Acquapendente anche tramite la pagina facebook www.facebook.com/Pugnaloniacquapendente/

Loriano Ronca e Roberto Colonnelli durante la presentazione dei bozzetti 2018

 

Programma di domenica 20 maggio 2018

Ore 9.30: Con ingresso da Piazza del Duomo – Esposizione dei Pugnaloni nel centro storico
Ore 10.30: Centro Storico – Intrattenimento itinerante degli sbandieratori
Ore 11.00: Basilica del Santo Sepolcro – Messa Solenne
Ore 15.00: Piazza Basilica del S. Sepolcro – Arrivo dei Pugnaloni – esposizione e confronto.
Ore 16.00: Centro Storico – Sfilata Corteo Storico Città di Acquapendente e Sbandieratori “Madonna del Fiore”
Ore 16.30: Piazza G. Fabrizio – Gioco delle bandiere
Ore 18.00: Dalla Basilica del S. Sepolcro alla Piazza del Comune – Tradizionale sfilata dei Pugnaloni
Processione con la statua della Madonna del Fiore con la partecipazione del Signore di Mezzo Maggio
Ore 19.00: Piazza G. Fabrizio – Estrazione del Signore di mezzo maggio anno 2019.
Ore 19.30: Palazzo del Comune – Proclamazione e premiazione del più bel Pugnalone.

Le origini della Festa, tra fede e leggenda

L’origine della festa della Madonna del Fiore affonda le sue radici nel lontano 1166, durante la tirannia del governatore di Federico I Barbarossa. Vuole la leggenda che due poveri contadini, durante il duro lavoro nei campi, si lamentassero delle misere condizioni in cui versavano gli aquesiani, accanto ad un ciliegio ormai secco:”Abbiamo tante speranze di riuscire a sconfiggere il Barbarossa, con i nostri pochi mezzi a disposizione, tante quante ne ha questo ciliegio di tornare a fiorire”.

La Madonna allora, mossa a compassione nei confronti del popolo di Acquapendente, rese possibile il miracolo: il ciliegio creduto secco fiorì, e gli aquesiani presero coraggio. Grazie alla protezione della Vergine, ebbero la meglio sul tiranno e riuscirono a cacciarlo, ottenendo la libertà.

I Pugnaloni oggi

La festa dei Pugnaloni, che si celebra tradizionalmente la terza domenica di maggio, prende spunto dagli eventi del Miracolo del Fiore: si presume che l’origine dei Pugnaloni derivi dai “pungoli”, attrezzi di lavoro che i contadini portavano in processione, adornati di fiori, per rendere grazie alla Vergine Maria.

A distanza di otto secoli dalla cacciata del tiranno, i Pugnaloni si sono trasformati, diventando un tripudio di colori ed effetti spettacolari: pannelli di legno di 2.60 metri di larghezza per 3.60 di altezza, vengono disegnati e coperti di fiori e foglie, secondo la tecnica del mosaico. Ogni gruppo (in tutto sono 15) ogni anno realizza un disegno diverso, ispirato sempre al tema della libertà e della pace.

Il momento più spettacolare della festa è senza dubbio la premiazione: tutti i gruppi si raccolgono in Piazza Girolamo Fabrizio, sventolando le proprie bandiere e stendardi e facendo il tifo per la propria opera. Solo le sei migliori vengono premiate da una giuria che cambia ogni anno.

Un simpatico video per riassumere il significato della festa: