Sensazioni incoraggianti per Gulf Althea BMW ad Assen

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – A meno di una settimana dalla conclusione del terzo round del Mondiale Superbike 2018, il Gulf Althea BMW Racing team è già tornato al lavoro in pista, per affrontare il quarto round del campionato SBK, e il secondo round della serie Superstock1000, sullo storico circuito TT di Assen, nei Paesi Bassi.

SBK: il pilota Loris Baz ha completato le tre sessioni di prove cronometrate con risultati positivi. Nella prima, disputata la mattina in buone condizioni meteo il francese si è sentito subito a proprio agio sulla pista olandese, facendo registrare un miglior tempo di 1’36.554 per posizionarsi sesto. Dimostrando fiducia anche durante la seconda e la terza sessione, il transalpino è stato in grado di abbassare il suo tempo di oltre mezzo secondo (1’36.031), chiudendo in undicesima posizione. Purtroppo, il risultato significa che Baz ed il suo team perdono l’accesso alla Superpole2 per una sola posizione e per una frazione di secondo; dovranno affrontare la Superpole1.

STK1000: Delbianco oggi è sceso in pista per le due sessioni di prove libere. Stamattina ha iniziato bene il suo weekend, usando la prima sessione per conoscere il tracciato, visto che si tratta di una pista che non ha mai visto prima di oggi. Un buon feeling ha permesso all’italiano di chiudere queste prime prove in nona posizione, grazie ad un tempo di 1’39.975. Più tardi, nella seconda sessione, Alessandro ha migliorato di ben otto decimi, il tempo fatto segnare durante la mattina. Il suo crono più veloce, un 1’39.105 lo ha visto concludere in ottava posizione.

“Tutto sommato, oggi è stata una giornata positiva, con un miglior feeling rispetto a quello che avevo ad Aragon. Mi dispiace solo di aver finito in undicesima posizione, perdendo l’accesso alla SP2 per soli 29 millesimi di secondo. Avremmo potuto farcela, perché stavo migliorando costantemente durante la sessione, ma ho perso qualcosina nel terzo settore che ha fatto la differenza. Un peccato, perché sarebbe stato più facile partire direttamente dalla SP2. Abbiamo fatto un passo in avanti per quanto riguarda l’elettronica ed il setting comunque, e questo ci dà più grip al posteriore. Quindi speriamo di poter passare dalla SP1 alla SP2 domani e di poter lottare poi nelle posizioni che contano in gara.”

“Girare qui dentro è molto emozionante. E’ una pista nuova per me e devo dire che è stupenda. Si fa molta fatica fisicamente parlando, perché è un circuito molto veloce, ma posso dire che mi piace molto e penso che abbiamo cominciato bene oggi. Ho delle sensazioni molto positive per quanto riguarda il resto del weekend…”