L’assemblea dei soci di Umbria Energy S.p.A. ha approvato il bilancio di esercizio 2017

NewTuscia- TERNI – Umbria Energy S.p.A., joint venture paritetica tra ASM Terni e Acea Energia, e quindi indirettamente partecipata dal Comune di Terni, è il principale operatore locale nel settore della vendita di energia elettrica e gas.

Il consuntivo 2017 chiude con un utile di € 561.141 in aumento rispetto al 2016 del 22%. Si tratta del miglior risultato economico conseguito dalla società dalla sua costituzione. In miglioramento risultano tutti i principali indicatori di bilancio: il margine operativo lordo passa da € 3.069.017 del 2016 a € 3.894.048 del 2017; la posizione finanziaria netta si riduce del 27% scendendo sotto la soglia dei 4 milioni di euro.

Roberto Raminelli e Laura Caparvi, Presidente e Amministratore Delegato della società, nell’illustrare ai soci i dati del rendiconto, hanno espresso soddisfazione per i risultati economico-finanziari conseguiti ringraziando tutti i dipendenti della società per il lavoro svolto e ASM Terni per il supporto tecnico fornito all’utenza. Risultati, ha aggiunto il vertice aziendale, raggiunti in un contesto economico complesso ed in un momento particolarmente delicato per il settore che si sta avviando alla completa liberalizzazione con conseguente aumento della concorrenzialità. Terni e l’Umbria in genere, si è sottolineato, sono annoverate tra gli ambiti territoriali ove il processo di passaggio dal mercato “tutelato” al mercato libero è in fase più avanzata a livello nazionale.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’ing. Paolo Ricci quale rappresentante di ASM e dalla dott.ssa
Laura Bosso delegata alla partecipazione all’assemblea dal vertice di Acea Energia.