La filosofia si interroga sul dolore e sulla sofferenza

NewTuscia – VITERBO – La SFI, Società Filosofica Italiana sezione di Viterbo, Pasquale Picone, dopo un lungo silenzio, dovuto alle note vicissitudini: la perdita del suo Presidende fondatore della sezione di Viterbo, di cui la sezione oggi porta il nome, la ricostituzione dell’associazione e la ricomposizione degli incarichi, torna al pubblico, interrogandosi su alcuni aspetti del male che accompagnano la condizione umana nel mondo della vita. In questo quadro prospettico emergono le due situazioni ineludibili ed enigmatiche del dolore e della sofferenza. Il convegno si terrà il giorno 16 e 17 aprile 2018, presso l’ Auditorium Università della Tuscia, Via Santa Maria In Gradi n°4 Viterbo, essendo la naturale sede, Consorzio Gestione Biblioteche Comunali e Provinciali, Viale Trento, 24. 01100 Viterbo, 0761 228162, ancora impraticabile perché in fase di ristrutturazione. Il programma prevede questi interventi:

16 aprile ore 16,00, Prof. Antonio De Luca, Dalla psicopatologia alla sofferenza; Prof.ssa Paola Bianchini, Dolore e sofferenza nel pensiero di P. Ricoeur; Prof. Gaetanone  Mollo, Il dolore e l’evoluzione.

17 aprile ore 9,00, Prof. Luciano Dottarelli, Parlare il dolore. Filosofia e Psicoanalisi di fronte all’esperienza del male; Prof. Aurelio Rizzacasa, Esistenza e persona di fronte al problema della sofferenza.

 I lavori saranno conclusi con repliche e approfondimenti ad opera del Prof. Antonio De Luca.

Viterbo 13/04/2018

Per informazioni

Alberto Scala cell. 3405263980    casa 0761 752228

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21