NEwTuscia – ROCCALVECCE (VITERBO) – Domenica 15 aprile 2018, Ecomuseo della Tuscia,propone un’attività alla scoperta di uno dei borghi più belli della Tuscia. Un pomeriggio e una serata di primavera da passare insieme in allegria all’insegna della cultura e della convivialità.

L’abitato di Roccalvecce ha origini antichissime. Fu sicuramente un insediamento Etrusco come dimostrano i ritrovamenti in tutta la zona circostante di tombe risalenti al VIII e al VII secolo a.C.  Successivamente diven ne un “castrum romano” come testimoniano le tracce di opus reticulatum presenti nelle fondamenta del castello. Durante tutto il 1200 e gli inizi del 1300 il castello fu proprietà di vari signori e famiglie importanti come i Monaldeschi di Bagnorea. Dopo alterne vicende e scontri anche cruenti, tra il 1642 e il 1685 la famiglia di origine genovese Costaguti acquista definitivamente la proprietà del palazzo. Da allora fino ad oggi il Castello di Roccalvecce è sempre stato proprietà della famiglia Costaguti.

L’appuntamento è per le ore 17,00 in Piazza Umberto I° a Roccalvecce, davanti al  Palazzo Costaguti da dove partirà una breve passeggiata raccontata per le vie del borgo con la visita anche della chiesa di San Rocco, piccolo gioiello di arte e architettura alle porte del borgo.

Alle 18:30 è prevista la visita del Castello Costaguti e della sua terrazza panoramica che si apre con panorami che spaziano dal complesso Cimino fino a tutta la valle del Tevere e il monte Soratte, vista particolarmente suggestiva nel momento del tramonto.

Al termine della visita è prevista una gustosa cena con prodotti del territorio presso le sale dell’armeria del Castello.

I posti sono limitati e per motivi organizzativi è richiesta la prenotazione entro giovedi 12 aprile ai numeri di telefono:

Stefania – 3395334969

Massimo – 3384220222