“Tarquiniesi – Il Reality”. La 21enne Federica Messa è il primo nome svelato dei sei partecipanti all’avventura

NewTuscia – TARQUINIA – Il conto alla rovescia può partire, e i primi misteri cominciano a diradarsi: “Tarquiniesi: sui passi degli Etruschi”, il primo reality interamente girato nella Tuscia, inizia a prendere forma. Da oggi e per i prossimi giorni, uno ad uno, verranno svelati i nomi dei sei concorrenti – sei donne e sei uomini – che guidati da Flo, leader del gruppo, vivranno tre giorni di avventura a contatto con la natura scoprendo i tesori etruschi.

Ed il primo nome rivelato è quello di una ragazza, occhi scuri grandi ed un sorriso perennemente acceso, con una smisurata passione per il mondo Disney: ha 21 anni e si chiama Federica Messa.

Studentessa a Roma in scienze della formazione primaria – “perché vorrei diventare una maestra d’asilo o elementari”, spiega – Federica vive con entusiasmo l’opportunità del reality. “Mi piace fare nuove conoscenze e vivere esperienze nuove – rivela – e non mi spaventa l’idea di questi tre giorni d’avventura, anzi mi diverte”.

Single, ragazza solare, festaiola e coraggiosa – come ha tenuto a descriversi durante i casting – Federica ha solo una fobia molto particolare: “Quella per l’ombelico – rivela ridendo – ma non quello degli altri, il mio!”.

Su Facebook ed Instagram, nelle pagine di “Tarquiniesi”, è possibile scoprire di più su di lei, in attesa di conoscere i nomi degli altri concorrenti che, poi, il pubblico di curiosi potrà vedere tutti assieme all’opera nelle due prove preliminari di sabato 14, nel corso della Festa della Merca, e sabato 21 aprile, al Parco Avventura Riva dei Tarquini. Ad inizio maggio, poi, il via all’avventura vera e propria, tra la natura e la magia dei siti etruschi, con la possibilità di votare il proprio personaggio .

“Sui passi degli Etruschi” è un’ulteriore tappa del format “Tarquiniesi”, organizzato dall’Associazione Juppiter in collaborazione con il Comune di Tarquinia e con il supporto dello staff di #checinema. Un format tutto incentrato sul concetto di resilienza – cioè alla forza e determinazione di una comunità di essere coesa, unita e generosa nell’affrontare e superare le difficoltà – al senso di appartenenza alla città. Valori che, più o meno metaforicamente, dovranno saper incarnare anche i protagonisti di questo inedito reality. Senza dimenticare la natura ed il rispetto per la stessa: da qui nasce l’idea delle biciclette elettriche nell’ottica di promuovere una mobilità più sostenibile.