Acqua di colonia al festival Chimera

NewTuscia – VIGNANELLO – Sabato 7 aprile alle 21.00, al teatro Comunale di Vignanello, il Festival Multiculturale dei Cimini Chimera, continua con lo spettacolo Acqua di colonia, prima parte: Zibaldino africano.

Lo spettacolo, scritto, diretto e interpretato da Elvira Frosini e Daniele Timpano, con la consulenza di Igiaba Scego e prodotto da Romaeuropa Festival, Teatro della Tosse, Accademia degli Artefatti, affronta il tema del  colonialismo italiano e mette in crisi l’ideologia dominante, attraverso una scrittura scenica capace di descrivere l’attualità a partire dalle radici storiche della società italiana.

Il rimosso del colonialismo, così, ritorna come un vecchio incubo, incomprensibile, e ci piomba addosso come un macigno. Come abbiamo rappresentato e continuiamo a rappresentare l’Africa? Somalia, Libia, Eritrea ed Etiopia, le nostre ex colonie, sono solo un insieme di oasi, tutte uguali, sparse in un unico grande deserto? E come possiamo rapportarci con gli estranei che bussano alle porte dell’Europa se sappiamo così poco di loro?

L’ingresso allo spettacolo è libero.

Chimera

Chimera è il festival multiculturale dei Cimini, curato da Arci Solidarietà Viterbo e Arci Viterbo con Distretto Creativo, che si terrà tra marzo e maggio nei comuni di Valleranno e Vignanello. Cinque appuntamenti con spettacoli e musica e una serie di laboratori, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale di Vignanello, animeranno la primavera.

Dopo la rappresentazione di soprailcielodisanbasilio, il 28 marzo, seguiranno Acqua di colonia, il 7 aprile a Vignanello, Mamme Narranti il 4 maggio sempre a Vignanello e Esperanto il 12 maggio a Vallerano.

Il programma completo del festival è disponibile sul sito di Arci Viterbo all’indirizzo: http://www.arciviterbo.it/2018/03/19/chimera/