Inaugurata la nona edizione di Medioera a Viterbo

NewTuscia – VITERBO – E’ stata ufficialmente inaugurata la nona edizione di Medioera, festival della cultura digitale.
Quattro giorni di creatività con Medioera festival dell’innovazione digital.

“Un punto fermo sull’innovazione legata all’attualità.”

E’ Massimiliano Capo, uno dei direttori artistici di Medioera insieme a Mauro Rotelli e Marco De Carolis, a presentare ufficialmente nello Spazio Attivo di Lazio Innova a Valle faul, la nona edizione del festival dell’innovazione digitale.

Presenti, insieme a lui, l’assessore comunale Antonio Delli Iaconi, il responsabile dello Spazio Attivo, Giulio Curti e Andrea De Simone, direttore di Confartigianato, uno dei partner istituzionali insieme a Regione Lazio, Comune di Viterbo, Federlazio, Università della Tuscia, Disucom, Fondazione Carivit e Agenzia Nazionale Giovani.

La manifestazione, incentrata sull’uso delle nuove tecnologie nei più svariati ambiti, proseguirà fino a domenica 8.

Saranno quattro giorni densi di appuntamenti, talk ed interventi, in linea con i nuovi obiettivi di Spazio Attivo che, come ha spiegato Giulio Curti: “Ha ampliato la rosa dei servizi offerti e punta ad un ambizioso progetto, Tuscia Creativa, un avviso pubblico attraverso il quale selezionare e formare imprese creative sul territorio in grado di diventarne il vero motore di sviluppo.”

Tra gli appuntamenti ormai fissi della manifestazione la Start Up Night e l’Instameet.

La prima, che si terrà stasera a partire dalle 21, è una sorta di “vetrina” per le idee di impresa vincenti, simbolo di “formazione che unisce il sapere al saper fare – secondo Andrea De Simone – e che costituisce il tessuto sul quale Confartigianato intende scommettere, una rete fatta di micro realtà che rappresentano il futuro del nostro Paese sul quale occorre puntare.”

Nel corso della serata verrà anche consegnato il Premio Fantappiè, il riconoscimento dedicato all’illustre scienziato viterbese tra i più famosi matematici italiani, che sarà attribuito a chi si è particolarmente distinto per fare della ricerca il fulcro della propria vita personale e professionale.

Domenica 8 aprile, invece, sarà il giorno di uno dei momenti più attesi, l’Instameet, una sorta di “raduno” di circa un centinaio di Instagramers provenienti da tutt’Italia, che si avventureranno alla scoperta della Teverina.

Il tour inizierà da Celleno vecchia e proseguirà poi alla volta della Serpara, il parco in cui natura e arte convivono grazie alle intuizioni del suo creatore, l’artista svizzero Paul Wiedmer.

Ultime due tappe: Civitella d’Agliano, dove sulla Torre Monaldeschi sarà servito un delizioso pranzo a base di prodotti tipici e Castiglione in Teverina, con degustazione in una delle cantine più rinomate della Tuscia, quella dei vini Falesco delle sorelle Cotarella.

Per partecipare all’imperdibile momento di valorizzazione e scoperta del territorio è possibile iscriversi attraverso il format: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-vii-medioera-instameet-44510376735?aff=es2.

Negli spazi della manifestazione, infine, anche quest’anno saranno presenti le installazioni di Francesco Marzetti a cura di Serena Achilli, interamente realizzate con materiale di riciclo.

fonte: www.medioera.it