Viterbo, concerto del 24 marzo 2018 XIII Stagione Concertistica

Università della Tuscia

NewTuscia – VITERBO – XIII Stagione concertistica pubblica

Anno Accademico 2017-2018

Auditorium di S. Maria in Gradi

Via Sabotino, 20, 01100 Viterbo

 

Fondatore e Direttore artistico: Franco Carlo Ricci

Sabato 24 marzo 2018, ore 18

Pianista

Gianluca Di Donato

IV Concerto dedicato all’esecuzione integrale delle Sonate di Schubert

Franz Schubert (Vienna, 1797-Vienna, 1828)

Sonata in mi bemolle D. 568

(Allegro moderato; Andante; Minuetto; Allegro moderato)

Sonata in si bemolle maggiore D. 960

(Molto Moderato; Andante sostenuto; Scherzo. Vivace con leggerezza; Allegro ma non troppo 

Biglietti: intero 9 euro. Abbonamento intera Stagione 170 euro

(Ridotto 5 euro per Personale docente e non docente delle Università.

Studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole secondarie)

La biglietteria è aperta dalle ore 16.

L’accesso è da Via Sabotino 20 (ampio parcheggio interno)

Info: Francesco Della Rosa. Tel. 0761.357.937; 348.793.1782. E-mail: delrosa@unitus.it

 

Gianluca Di Donato

È nato ad Avellino nel 1972. Allievo di Aldo Ciccolini intraprende la carriera concertistica in occasione del suo esordio al Festival Pianistico Internazionale di Amalfi del 1991 durante il quale riceve la targa Mozart quale più giovane pianista presente nella storia del Festival. Ha tenuto concerti per alcune tra le più grandi società da concerto italiane ed europee.

Nel 1998 ha vinto una borsa di studio presso l’Accademia Pucciniana di Isernia che lo ha portato, tra l’altro, anche in Germania ed Austria dove ha eseguito il Secondo Concerto di Brahms. Sempre lo stesso anno è stato invitato all’Auditorium Kaufmann e a tenere una serie di seminari presso l’École Européenne. Suona regolarmente sia in recital sia in formazioni cameristiche che con orchestra; ha tenuto lezioni e conferenze su Schubert, Beethoven, Brahms e sulla storia della letteratura pianistica tedesca nell’Ottocento. Nel 2006, in occasione del duecentocinquantesimo della nascita di Mozart, ha eseguito e diretto gli ultimi 10 concerti per pianoforte con l’orchestra sinfonica di Minsk. Nel maggio 2008 ha esordito presso il Gasteig di Monaco di Baviera con l’esecuzione del Terzo Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Nell’ottobre 2011 ha esordito al Musikvereine di Vienna con il Primo concerto di Brahms op.15. A partire da ottobre 2009 ha eseguito per la seconda volta in otto concerti l’integrale dell’opera pianistica di Franz Schubert autore del quale è considerato uno dei massimi interpreti italiani, e comunque primo ed unico pianista italiano ad aver seguito l’intero corpus schubertiano dal vivo.

Laureato in Lettere, con tesi in storia della musica, è autore di un saggio sul pianista Wilhelm Kempff, uno sull’ascolto musicoterapico. Ogni anno è invitato da licei a tenere lezioni di storia della musica. In occasione dell’annuale riconoscimento agli irpini più importanti dell’anno ha ricevuto nell’agosto del 2010 il premio alla cultura al Tommariello d’oro. Nel settembre del 2010 il canale satellitare Tesori D’Irpinia gli ha dedicato un documentario “Gianluca Di Donato, il Wanderer tra Schubert e Morricone”. Nel novembre 2011 ha inciso un nuovo cd dal titolo “The sound from silence” con musiche di Mozart, Beethoven e Schubert che presenterà in un tour in Italia Germania, Svezia e Svizzera.

Dal 2013 ha intrapreso un poderoso progetto, il “Progetto Mozart”, un tour europeo più una tournée in sud Africa nel 2016 che lo impegnerà per quattro anni durante i quali eseguirà tutta la produzione per e con pianoforte di Mozart. Nel 2013 è stato insignito del premio Sublimitas alla cultura e del premio Santa Cecilia per la sua attività concertistica e di divulgazione musicale.

Dal 2014 è Presidente e Direttore artistico della sede di Avellino della prestigiosa MOZART ITALIA dove tiene corsi di formazione e perfezionamento. Nel 2015 è uscito un nuovo cd dedicato a Mozart e a partire dall’autunno, per due stagioni, eseguirà per la terza volta il ciclo integrale delle Sonate per pianoforte di Schubert.

In occasione dei 260 anni dalla nascita di Mozart, nel 2016 sarà pubblicato un suo saggio sull’opera di Mozart nel 1784 di cui eseguirà tutta la produzione in tre serate ed inizierà una serie di conferenze e lezioni concerto sull’opera di Mozart e Schubert. Sempre nel 2016 terrà una serie di concerti in Italia, Romania, Austria, Germania, Spagna, Svizzera e masterclass in Spagna, Francia e Cina.

http://gianluca-di-donato.webnode.it/