NewTuscia – Per il Partito Democratico si presenta la grande opportunità di coerenza con la propria storia e i valori fondativi perché come diceva il parroco antifascista don Primo Mazzolari: “la pigrizia, l’indifferenza, la neutralità non trovano posto nella nonviolenza, dato che alla violenza non dicono né si è ne no “.

In questo particolare momento storico gli eredi del pensiero socialista e dei valori cattolico.democratici hanno una priorità assoluta : arginare la gretta e volgare xenofobia della lega che trasforma gli ultimi da vittime a carnefici inasprendo un conflitto sociale con il solo scopo di accaparrare consensi .

Di fronte a questo nuovo e pericoloso fascismo il partito democratico per coerenza e per responsabilità dovrebbe assicurare un appoggio esterno a un governo 5 stelle anche per arginare le eventuali derive populiste del movimento .
Finalmente fuori dal potere il partito democratico cesserebbe , anche , di essere attrattore di quegli interessi personalistici che hanno inquinato gli straordinari e diffusi luoghi di discussione e confronto .

Nei territori potrebbero trovare una casa comune le vertenze ambientali , le idee di Comunità inclusiva e Democratica , l’affermazione dei diritti e la tutela dei beni comuni e il desiderio di uguaglianza .

Non cediamo ai personalismi e al livore post.elettorale e ricordiamo le sagge parole di Sandro Pertini : Gli affamati ed i disoccupati sono il materiale con il quale si edificano le dittature .

Bengasi Battisti, Consigliere Comunale e Presidente Ass.ne Comuni Virtuosi