Il Punto sul Campionato di Lega Pro dopo la 7° giornata di ritorno

Maurizio Fiorani

NewTuscia – VITERBO – La Viterbese-Castrense di Mr.Sottili viene sconfitta pesantemente 3-1 sul campo del Pro Piacenza. Una battuta d’arresto inaspettata, quella dei gialloblù, che al Garilli di Piacenza vengono surclassati dalla formazione rossonera emiliana guidata da Mr. Fulvio Pea.

Mr.Stefano Sottili amreggiato per la sconfitta subita in trasferta 3-1 sul campo della Pro Piacenza la prima della sua gestione
Mr.Stefano Sottili amreggiato per la sconfitta subita in trasferta 3-1 sul campo della Pro Piacenza, la prima della sua gestione

La Viterbese è apparsa meno brillante del solito, squadra lenta e prevedibile: è stata finora la prima sconfitta della gestione Sottili ed una delle peggiori prestazioni stagionali. Molto probabilmente le fatiche della gara di semifinale di Coppa Italia con la Paganese, vinta ai calci di rigore dopo i tempi supplementari, hanno influito molto sulla gambe e sulla testa dei giocatori gialloblù.

La gara con il Pro Piacenza poteva rappresentare una svolta nel campionato per i ragazzi del patron Piero Camilli, in quanto il Livorno riposava e poteva essere, questa, una ghiotta occasione in caso di una eventuale vittoria per portarsi a sole tre lunghezze di distacco dalla capolista Livorno. Con questa battuta d’arresto i gialloblù si vedono ora scavalcati in classifica dal Pisa, vittorioso in trasferta per 4-3 sul campo dell’Arzachena, che ha colto al volo l’occasione come il Siena di Mr. Mignani e dell’ex attaccante Samuele Neglia, che ha allungato sui gialloblù,  andando a vincere 1-0 sul difficile campo della Giana Erminio.

Il portiere Iannarilli della Viterbese-Castrense, incolpevole nella gara persa 3-1 con il Pro Piacenza ha visto infrangersi, il suo record d'imbattibilità a 635 minuti
Il portiere Iannarilli della Viterbese-Castrense, incolpevole nella gara persa 3-1 con il Pro Piacenza ha visto infrangersi, il suo record d’imbattibilità a 635 minuti

Domenica prossima i gialloblù saranno di scena ancora una volta in trasferta allo stadio Brianteo sul campo del Monza, una partita che si prospetta molto difficile ed impegnativa,  contro una squadra che staziona al sesto posto in classifica a quota 35 punti in coabitazione con le compagini dell’Olbia ed Alessandria. I biancorossi brianzoli sono reduci dal buon pareggio esterno sul campo dell’Alessandria, un risultato che ha dato morale e fiducia allo spogliatoio lombardo. Nella gara d’andata la Viterbese venne sconfitta in casa 1-0, grazie ad una rete dell’attaccante Cori (ironia della sorte, giocatore originario di Grotte Santo Stefano). Quella sconfitta interna costò l’esonero a Mr. Valerio Bertotto, che fu sostituito alla guida tecnica da Mr.Federico Nofri.

La formazione del Pro Piacenza, rinfrancata dall’importante successo sulla Viterbese, invece giocherà in trasferta sul campo del Cuneo, in una sorta di scontro diretto salvezza. Il Siena da par suo ha espugnato il campo della Giana Erminio, imponendosi di misura 1-0. Un successo importante quello conseguito dai bianconeri senesi, che si portano a soli due punti dalla vetta della classifica lanciando così un guanto di sfida al Livorno.

Il trequartista belga della Viterbese-Castrense in ombra nella gara persa 3-1 con il Pro Piacenza come tutta la squadra gialloblù
Il trequartista belga della Viterbese-Castrense in ombra nella gara persa 3-1 con il Pro Piacenza come tutta la squadra gialloblù

Il Siena giocherà il prossimo turno di campionato in casa all’Artemio Franchi, ospitando la compagine sarda dell’Olbia, che staziona ormai stabilmente nei quartieri alti della classifica, una gara che si prospetta molto interessante, visto il valore tecnico delle due squadre e per i risvolti che il risultato potrebbe avere influenzando notevolmente gli equilibri nella zona alta della classifica. I sardi sono reduci dal colpo esterno per 2-1 sul campo della Pistoiese, che ha permesso di rilanciare le quotazioni degli isolani in zona Play-Off.

Il Giana Erminio di Mr. Albé, dopo la sconfitta incassata ad opera del Siena, si recherà in trasferta sul campo della Pistoiese, formazione in cerca di riscatto dopo la sconfitta interna patita ad opera dell’Olbia.

Il Pisa altra grande del girone A, espugna il campo dell’Arzachena con un pirotecnico 4-3 proprio nel finale di gara, dopo una partita ricca di reti e di emozioni, che ha lasciato con il fiato sospeso il pubblico accorso allo stadio Nespoli di Olbia (campo neutro che ospita attualmente le gare interne dell’Arzachena). I neroazzurri pisani, con questo successo, scavalcano la Viterbese in graduatoria e si portano a quota 47 punti a soli 4 punti dalla vetta occupata dai cugini del Livorno che guidano il girone.

Sfortunato rientro in squadra da titolare del difensore centrale bulgaro della Viterbese-Castrense nella sconfitta subita per 3-1sul campo del Pro Piacenza, sua la rete della bandiera dei gialloblù
Sfortunato rientro in squadra da titolare del difensore centrale bulgaro Atanasov della Viterbese-Castrense nella sconfitta subita per 3-1 sul campo del Pro Piacenza, sua la rete della bandiera dei gialloblù

Nel prossimo turno il Pisa giocherà in casa ospitando i rossoneri della Lucchese, all’Arena Garibaldi, in un derby sempre molto sentito dalle due tifoserie, vista la grande rivalità calcistica e campanilistica che divide le due città. La Lucchese non attraversa un buon momento, ora è scivolata al quart’ultimo posto a quota 27 punti. Nell’ultima partita disputata in campionato non è andata oltre il pareggio a reti inviolate allo stadio Porta Elisa di Lucca con il Cuneo, una diretta concorrente nella corsa per evitare i Play-Out.

L’Arzachena di Mr. Giorico, sconfitta in casa dal Pisa, giocherà in casa con  il Gavorrano. La compagine rossoblù maremmana è reduce dal successo interno di misura 1-0 sul Piacenza, risultato importante in chiave salvezza che ha riacceso la fiammella della speranza per i ragazzi guidati da Mr.Favarin.

L’Arezzo con grande orgoglio conquista un prezioso pareggio esterno a reti inviolate sul sempre ostico rettangolo di gioco dello stadio Mannucci di Pontedera. Gli amaranto aretini, pur attanagliati dalla pesante crisi societaria
(stipendi non pagati ai giocatori e tecnici e mancato versamento dei contributi previdenziali Enpals nei termini imposti dalla Lega) rischiano di essere ulteriormente penalizzati in classifica di altri punti, essendo già stati in precedenza irrogati dalla Lega Pro tre punti di penalizzazione per le gravi inadempienze amministrative della società aretina. I giocatori dell’Arezzo hanno diramato un loro comunicato stampa con il quale hanno espresso il disappunto e la loro protesta nei confronti della dirigenza e della società aretina, rea di non aver ottemperato al pagamento degli emolumenti ai propri tesserati sotto contratto e riservandosi la possibilità, prossimamente, di scioperare e mettere in mora la società. In questo clima di grave incertezza societaria, l’Arezzo si appresta ad affrontare in casa la capolista Livorno.

L'attaccante Claudio De Sousa ha avuto solo una grossa occasione da rete nella gara persa con il Pro Piacenza è apparso troppo isolato nella morsa dei difensori avversari
L’attaccante Claudio De Sousa ha avuto solo una grossa occasione da rete nella gara persa con il Pro Piacenza è apparso troppo isolato nella morsa dei difensori avversari

Proprio la formazione labronica di Mr.Andrea Sottil domenica scorsa ha effettuato il proprio turno di riposo in campionato. Questa  pausa  è servita per ricaricare le batterie sia fisiche che mentali dei giocatori amaranto in vista del rush finale di campionato, specie dopo un periodo molto difficile, costellato da due sconfitte interne (entrambe per 1-0) ad opera prima dell’Alessandria e poi del Pontedera e di due stentati pareggi esterni nei derby con la Lucchese e Pistoiese, entrambi finiti 1-1. Questi risultati hanno evidenziato un Livorno in involuzione sia di gioco che di risultati.  La gara con l’Arezzo rappresenta quindi un crocevia importante per i tirrenici, che ora non possono permettersi altri passi falsi perché le rivali Siena e Pisa sono ormai alle calcagna.

L’Alessandria, altra grande del girone anche se molto attardata dalla vetta, si recherà in trasferta sul campo del fanalino di coda Prato, reduce dalla pesante sconfitta esterna per 4-0 patita allo stadio dei Marmi di Carrara ad opera della formazione apuana della Carrarese guidata da Mr.Silvio Baldini. Una partita che rappresenta uno spartiacque importante per i toscani del Prato, fanalino di coda del girone, che hanno bisogno di fare punti salvezza. Per i grigi piemontesi dell’Alessandria questa  gara è importante per cercare di consolidare la propria posizione nella griglia Play-Off e guadagnare punti sulle dirette concorrenti.

Il Piacenza, sconfitto a sorpresa 1-0 sul campo del Gavorrano, riceve la visita del Pontedera, formazione giovane, squadra molto scorbutica che in trasferta ha colto negli ultimi tempi punti pesantissimi, espugnando i difficili campi del Siena 2-3 in rimonta, e vincendo in trasferta sul proibitivo campo del Livorno 1-0.

Il prossimo turno di campionato vedrà effettuare il turno di riposo la compagine apuana della Carrarese.

 

RISULTATI DELLA 7° GIORNATA DI RITORNO

PRO PIACENZA-VITERBESE-CASTRENSE 3-1
GIANA ERMINIO-SIENA 0-1
ARZACHENA-PISA 3-4
GAVORRANO-PIACENZA 1-0
PISTOIESE-OLBIA 1-2
LUCCHESE-CUNEO 0-0
ALESSANDRIA-MONZA 0-0
PONTEDERA-AREZZO 0-0
CARRARESE-PRATO 4-0
HA RIPOSATO IL LIVORNO

CLASSIFICA
LIVORNO 51
SIENA 49
PISA 47
VITERBESE-CASTRENSE 45
CARRARESE 36
ALESSANDRIA 35
OLBIA 35
MONZA 35
GIANA ERMINIO 34
PIACENZA 32
ARZACHENA 31
PISTOIESE 31
PONTEDERA 31
PRO PIACENZA 28
LUCCHESE 27
CUNEO 23
GAVORRANO 18
PRATO 16

PROSSIMO TURNO

MONZA-VITERBESE-CASTRENSE
PRATO-ALESSANDRIA
ARZACHENA –GAVORRANO
PISTOIESE-GIANA ERMINIO
AREZZO-LIVORNO
PISA-LUCCHESE
SIENA-OLBIA
PIACENZA-PONTEDERA
CUNEO-PRO PIACENZA
RIPOSERA’ LA CARRARESE