Viterbese, primo stop dopo 14 risultati utili consecutivi

Valentino Cesarini

NewTuscia – VITERBO – Si ferma a 14 risultati utili consecutivi, compresa la Coppa Italia, la striscia positiva della Viterbese, che cade malamente 3 a 1 al Garilli contro il Pro Piacenza. Tre le reti segnate dai rossoneri, che avevano fino ieri il peggiore attacco del girone (ora il triste primato spetta al Cuneo): tre goal, dai locali, non venivano realizzati dalla prima giornata di campionato (27 agosto 2017) quando vinsero in casa contro la Giana Erminio.

Per Stefano Sottili è iviterbese gavorrano64 (1)l primo KO da allenatore dei gialloblu, visto che nelle precedenti tredici gare aveva raccolto 10 vittorie e 3 pareggi.

Ma è un KO che fa male alla classifica, visto che Siena e Pisa vincono e spediscono i gialloblu al quarto posto. Sia chiaro: per la legge dei grandi numeri era impensabile che la Viterbese non perdesse nemmeno una partita fino alla fine della stagione.

La sconfitta è stata meritata per quello che si è visto in campo. Dopo il vantaggio al 37’ di Musetti con un pregevole pallonetto, nella ripresa dopo quattro minuti si è chiuso virtualmente il match. Proprio così, perché De Vito ha travolto in area Barba e per l’arbitro Riccardo Annaloro oltre al calcio di rigore ha estratto il cartellino rosso al difensore ospite. Penalty trasformato da Alessandro con un cucchiaio. Dopo un goal annullato ad Abate per fuorigioco, è arrivato il 3 a 0 in contropiede con La Vigna, prima che Zhivko Atanasov, al secondo centro stagionale dopo la rete con il Gavoranno all’andata, siglasse il goal della bandiera a un minuto dal triplice fischio.

Se guardiamo un po’ di numeri la Viterbese non perdeva dall’8 Novembre 2017, quando perse con un netto 3 a 0 sul campo della capolista Livorno, mentre l’ultima sconfitta per 3 a 1 risale al 23 dicembre 2016, quando la squadra allenata all’epoca da Dino Pagliari perse allo Zini di Cremona.

La classifica ora recita: Viterbese in quarta posizione con 45 punti, due punti da recuperare sul Pisa, 4 dal Siena e 6 dalla capolista Livorno (ha una gara in meno rispetto alle tre squadre sopracitate).

Il KO non deve lasciare nessuno strascico negativo, perché la Viterbese rimane in un’ottima posizione di classifica e dovrà disputare la semifinale di Coppa Italia contro il Cosenza. Una Coppa da non sottovalutare, come confermato da mister Sottili la scorsa settimana, perché alzare un trofeo è sempre bello. E potrebbe incutere timore alle avversarie dei play off.

 

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21