Avenali (Pd): “Regione Lazio ha investito su ambiente, avanti per proseguire questo impegno”

NewTscia – ROMA – “Le politiche ambientali non sono mai state così importanti nella Regione Lazio come in questa consiliatura, abbiamo lavorato moltissimo in questa direzione e i risultati ci sono e si vedono. Questo è il contributo che ho portato all’iniziativa di Legambiente “Clima, economia circolare, rigenerazione urbana. Le sfide ambientaliste per la nuova legislatura”, dove ci siamo confrontati sui risultati raggiunti e le nuove sfide da affrontare.” Dichiara Cristiana Avenali, Consigliera regionale PD candidata al rinnovo del Consiglio regionale, intervenuta all’evento di Legambiente presso WeGil.

cristiana avenali
Cristiana Avenali

“I risultati del nostro impegno sono evidenti: nuove normative in tema di contratti di fiume, agricoltura a filiera corta, mobilità nuova, servizio civile per i giovani, introduzione della tariffa puntuale ed investimenti per la raccolta differenziata, investimenti per l’ efficientamento energetico degli edifici pubblici – spiega Cristiana Avenali – La Regione Lazio è la prima a legiferare sul capitale naturale e sul verde urbano, applicando la legge 10/2013, e proprio ieri abbiamo presentato la legge regionale e la delibera attuativa in un convegno molto partecipato da professionisti, mondo associativo e della ricerca presso la sede regionale. I parchi e riserve sono tornati ad essere protagonisti dopo anni di abbandono, raccogliendo nuove sfide e tornando a giocare un ruolo chiave sui territori, abbiamo istituito nuovi monumenti naturali, e tutto questo è un lavoro che vogliamo proseguire per rafforzare questa svolta delle politiche regionali, con un modello di sviluppo basato sull’economia verde.”

“Non è il momento di fermarci, non vogliamo assolutamente che la nostra Regione torni indietro ed è per questo che a testa alta ci presentiamo alle prossime elezioni regionali, per completare il  lavoro avviato e focalizzarci ancora di più sui temi ambientali a partire dalle politiche sul cambiamento climatico su cui ci impegniamo a definire una strategia regionale, insieme ad una strategia urbana di adattamento, un impegno ancora maggiore sulle bonifiche dei siti inquinati, sullo stop al consumo di suolo e sulla prevenzione del dissesto idrogeologico a partire dalla liberazione dei fossi interrati,  sempre convinti del necessario confronto con le associazioni ed il mondo delle imprese per un Lazio condiviso, dialogante e moderno” conclude Avenali.