italia dei dirittiNewTuscia – ROMA – Tutti abbiamo davanti agli occhi il problema rifiuti di Roma, ma anche la provincia rischia di trovarsi in difficoltà con la raccolta dei rifiuti per la frazione organica ” 55 comuni della provincia romana stanno in queste ore affrontando il problema della raccolta della frazione organica – a comunicarlo è il candidato presidente alla regione Lazio per l’Italia dei Diritti e coordinatore provinciale del movimento stesso Carlo Spinelli – infatti la contemporanea chiusura di alcuni impianti di ricezione dell’umido e l’indisponibilità di quelli attualmente aperti a ricevere ulteriori quantitativi di organico sta mettendo a serio rischio la raccolta dell’umido in molte città della provincia romana.

Questo riporta alla luce il problema degli impianti di trattamento dei rifiuti insufficienti nella nostra regione, la giunta Zingaretti ha detto no a nuovi impianti ritenendo quelli in funzione sufficienti alla mole di rifiuti prodotti annualmente, sarebbe solo bastato apportare migliorie a quelli esistenti, ma questi miglioramenti  non ci sono stati se è vero che alcuni sono stati fatti chiudere per il mancato rispetto delle normative vigenti; addirittura – continua Spinelli – ci sono piattaforme che aprono e chiudono di continuo e questo non giova di certo al sistema di gestione dei rifiuti per quei comuni che conferiscono in tali impianti.

Le amministrazioni delle città interessate si stanno guardando intorno per riuscire ad individuare piattaforme alle quali appoggiarsi per gestire l’ emergenza ma quelle che hanno dato disponibilità si trovano tutte fuori regione  ed il trasporto in questi siti comporterebbe un aggravio di spesa che andrebbe quindi ad aumentare il costo per la raccolta ed il conferimento dei rifiuti. Quindi anche quelle città che si fregiano del titolo di comune riciclone – prosegue Spinelli – si trovano a dover affrontare problemi impensabili causati da una cattiva gestione a monte di chi in questi anni, ha governato la regione Lazio. Occorre che la prossima amministrazione regionale – conclude Spinelli – affronti seriamente il discorso dei rifiuti cominciando a capire ad a far capire ai cittadini che i rifiuti non devono essere visti come un problema, ma come una risorsa da sfruttare, così come già succede in molti altri Paesi europei, ed il mio compito sarà quello di far si che questo accada.