Coniugi uccisi a Viterbo: Ermanno Fieno indagato per omicidio volontario

loading...

NewTuscia – VITERBO – A 36 ore dal duplice omicidio di Gianfranco Fieno e Rosa Franceschini, ritrovati senza vita e avvolti, l’uno sotto l’altra, nel cellophane nella loro casa delErmanno Fieno il grande dio pan quartiere Santa Lucia, arriva la notizia che Ermanno Fieno, il figlio, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario. E’ stato un atto dovuto, vista la fuga repentina di Ermanno Fieno negli stessi momenti in cui arrivavano, intorno alle 22 del 13 dicembre, i soccorsi e le forze dell’ordine sul posto del duplice omicidio.Intanto gli inquirenti stanno vagliando tutte le ipotesi in campo, anche se risulta difficile non collegare Ermanno Fieno, che viveva dentro l’abitazione dei genitori, con la morte dei due coniugi. Dalle prime risultanze si evince che la madre sia stata colpita in modo violento, avendo trovato la testa martoriata, mentre Gianfranco Fieno non avrebbe segni di volenza: non si esclude il decesso per infarto in seguito ai fatti.

L’attenzione degli inquirenti è anche sul profilo facebook di Ermanno Fieno, in cui il giorno prima del presunto duplice omicidio Fieno ha scritto:

“Finalmente è arrivato  dicono sia il libro più terrificante mai scritto, vediamo se è davvero così… “: erano le 17,23 del 12 dicembre. Il riferimento è al libro “Il grande Dio Pan” di Arthur Machen (che pubblichiamo in foto). Una volta che Ermanno Fieno verrà rintracciato sarà da chiarire la personalità dello stesso e ricostruire le sue ultime settimane: saranno da accertare eventuali conflitti con i genitori o suoi problemi personali.

L’abitazione di via Santa Lucia 26, intanto, è stata messa sotto sequestro e sta lavorando a pieno ritmo la Polizia scientifica per trovare eventuali indizi che possano avvalorare l’una o l’altra ipotesi investigativa.