“I graffiti di Dana” (Blog ironico sull’attualità). Italexit…

Loredana Vaccarotti

Bentrovati sulla panchina, tanto per non lasciare solo De Rossi.

L’assedio alla porta di Olsen non basta, gli uomini di Ventura dicono addio alla qualificazione per Russia 2018. Milano, 13 novembre 2017 – Nulla da fare. Il sogno azzurro s’infrange a San Siro: l’Italia non aventura1ndrà ai Mondiali di Russia 2018.
Italia fuori dai mondiali: lutto in Costa Rica. Non accadeva dal 1958. La Svezia strappa lo 0-0 che vale la qualificazione, forte dell’1-0 dell’andata.

Sul banco degli imputati ovviamente il commissario tecnico Gian Piero Ventura, travolto da cori offensivi e dalle urla dei tifosi dello stadio al termine della partita. Ventura scappa dall’intervista post partita. Secondo me, gliel’ha suggerita Di Maio.

Salvini e la Meloni hanno le idee chiare: non è giusto che Ventura o Tavecchio facciano da capro espiatorio, quando è evidente che la colpa è dei migranti. Salvini, lancia Ventura come primo l’uomo giusto per uscire dall’Europa.

La sua avventura alla guida della Nazionale probabilmente finisce qui. Dopo lo 0-0 finale i giocatori azzurri sono scoppiati in lacrime, per alcuni di loro era l’ultima occasione di giocare un Mondiali.

IL fatto che poste italiane sia sponsor della nazionale spiega molte cose, a cominciare dal ritardo nella preparazione. Potete capire i social, che gran ciarlare, in Italia ci sono almeno tre gradi in giudizio: facebook, twitter e whatsapp…per tutto il resto c ‘è il blog di Grillo

E anche questo mondiale vi parteciperemo nel 2022, bè un po’ il motto della Roma e anche quest’ anno vinceremo il prossimo. Considerati gli ultimi due mondiali, usando una metafora: direi che siamo passati dall’eiaculazione precoce all’impotenza.

Tanti a chiedersi perché i migliori in panchina. Non ci sono più i giocatori di una volta.

Certo non è un’apocalisse, come molti hanno detto, ma comunque dispiace vedere bambini e ragazzi non poter incitare la propria nazionale. Una porta stregata quella della Svezia. Colpe tante. Un Italia che deve avere nuove regole.  L’amarezza di aver buttato questa possibilità, siamo arrivati allo spareggio: con paure, indecisi, alcuni non convocati, perché fuori luogo. L’eliminazione nel ’58 con l’Irlanda così con il Corea, una pagina nera ma che ci serva per ripartire e ricostruire. Era dal 1958 che l’Italia non si qualificava.
Due anni prima del boom economico e delle Olimpiadi di Roma: trovate le differenze.
Difensori alti sti’ svedesi, noi giusto sulle dita si contano, abbiamo Giggetto non e’ Carletto il vampiro.

Certo, sembravano tutti pali gialli dietro un pallone, mentre i minion sugli spalti incoraggiavano.

ventura2

 

Comunque qualche notizia buona c’è, Ikea cerca personale per dar modo agli svedesi di vedere le partite. E se non bastasse ci sfotte pure.

Del resto loro sono bravissimi a fare a pezzi, hanno smontato l’unica cosa che tiene uniti noi italiani.

Diciamocelo francamente, è stata una partita noiosissima, forse sarebbe stato meglio far entrare Piero Angela a spiegarci la composizione chimica di ogni zolla di campo, cosi per passare il tempo.

De Rossi se ne vuole andventura3are noooo e poi alle europee chi lo fa l’autogol? si è rifiutato di entrare in campo, a mio avviso è stata l’azione più pericolosa da parte dell’Italia.

Giggi nazionale che piange.

Bonucci tira in avanti e spera nella Madonna.

Ventura ha salutato uno per uno i giocatori. “Lorenzo, giusto?”

A parte Formentera o altre isole felici i giocatori italiani potrebbero tenere compagnia   alle mogli dei giocatori.

A questo punto, prossima estate niente mondiale, speriamo almeno tornino i filmissimi di rete 4. Cerchiamo di vedere un lato positivo: quest’estate invece di “Questa la perdiamo” potremo dire “Questa l’avremmo vinta”.I più grandi misteri italiani: Il caso Moro, La strage di Ustica, Il Mostro di Firenze, Tavecchio presidente Figc. Secondo me finisce con Tavecchio che si fa una federazione tutta sua a Salò.

Gli Usa vogliono organizzare un torneo tra le nazionali escluse dal Mondiale. E niente, ci hanno chiesto se possiamo occuparci del chiosco.

Comunque tutti a dire che abbiamo toccato il fondo, quando in realtà potevamo benissimo non qualificarci neppure per gli spareggi.

Fazio condurrà il dopopartita dei playoff Italia-Svezia. “Quelli che aspettano…il mondiale 2022”.

E dire che in Svezia bastava non andarci con la scusa dello sciopero dei trasporti. Non vi preoccupate per fare brutte figure peggiori ci pensa il grande fratello.

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21