comune-vetralla 2NewTuscia – VETRALLA – Leggiamo sbigottiti le dichiarazioni dell’assessore Pasquinelli apparsi ieri su alcuni organi di informazione in merito alla situazione della palestra comunale di Cura, in cui esordisce dicendo, e citiamo testualmente, “ci dovrebbero  riammettere ad un finanziamento, non è ufficiale…”. Prosegue poi con la solita scusa della vecchia amministrazione, non rendendosi conto che ormai vecchia è diventata la scusa stessa, dopo che per oltre un anno e mezzo abbiamo assistito al nulla. Conclude con l’unica cosa in cui sono diventati veramente bravi, cioè attribuendosi meriti non loro sulla riapertura di Via del Cimitero Vecchio.

Andiamo con ordine. L’assessore dichiara di non sapere se il Comune di Vetralla verrà riammesso ai finanziamenti, quindi lui non lo sa, dopo un anno e mezzo l’assessore non lo sa. Ma la domanda è d’obbligo, per quale motivo “riammessi al finanziamento”? Semplice, rispondiamo noi, il Comune di Vetralla non è rientrato in graduatoria e non è stato ammesso al finanziamento. Punto.

Questa situazione si ricollega con la riapertura di Via del Cimitero Vecchio, il cui progetto era stato già approvato e finanziato con la Cassa Depositi e Prestiti dall’amministrazione Aquilani già a Marzo 2016, mancava la pubblicazione del bando e successiva assegnazione dei lavori.  Con l’entrata in carica l’amministrazione Coppari si è deciso di finanziare l’opera con i fondi provenienti dall’esproprio al Cinelli della superstrada Orte-Cicitavecchia, generando un ritardo di oltre un anno; l’assessore Pasquinelli la chiama priorità, infatti per quanto era prioritaria sono riusciti nell’intento di generare ulteriore ritardo. Dicevamo che questa vicenda si ricollegava a quella della palestra ed  il motivo è il seguente, i finanziamenti della Cassa Depositi e Prestiti a cui avevano rinunciato dovevano essere utilizzati, secondo quanto andavano dicendo in Consiglio Comunale, proprio per i lavori della palestra. Risultato di questa pensata? Il finanziamento è stato perso ed in più i soldi degli espropri del Cinelli con cui si poteva ristrutturare la palestra sono stati spesi. Purtroppo questa è la verità, che naturalmente l’assessore Pasquinelli si guarda bene dal dire.

Vogliamo dare due suggerimenti al Pasquinelli ed a tutti gli altri, il primo di smetterla con la scusa della vecchia amministrazione, perché sta diventando stucchevole e anche un po’ ridicola, oppure in alternativa di prendere coscienza della propria incapacità e dimettersi per il bene del paese.  Il secondo di smetterla di prendersi meriti che non hanno, non ultimo ricordiamo ai vetrallesi quando sempre il Pasquinelli si auto-lodava per aver risolto il problema dell’arsenico, per poi scaricare su Talete la responsabilità se tutta la passata estate non è stato possibile consumare acqua.

LISTA NOI PER VETRALLA – ZELLI SINDACO