Orte: in libreria “Cena per due”, incontro con l’autrice Rossella Giannotti

loading...

di Simone Stefanini Conti

NewTuscia – ORTE – E’ programmato  per sabato 11 novembre alle ore 17  presso la libreria Il Gorilla e l’Alligatore di Località Borgo San Lorenzo Petisgnano di Orte l’incontro con l’autrice Rossella Giannotti che presenterà  il suo ultimo libro, Cena per due (OneReed), una raccolta di racconti in cui protagoniste assolute sono le emozioni. Un viaggio nelle vite di personaggi che ci somigliano, nei loro piccoli drammi del quotidiano, nel loro desiderio di vivere, sognare, amare e nella loro profonda incapacità di comunicare.

Nell’invito di Stefania Cima, titolare della libreria e promotrice dell’evento letterario, viene specificato che in modo particolare  nei racconti contenuti in Cena per due la scrittrice indaga nella psiche dei protagonisti.

Dialoghi colloquiali che scavano nelle menti dei personaggi che alla fine sentiamo di conoscere.

ImmagineTramite i loro pensieri si apre uno spiraglio di realtà che conosciamo, una cena per due, una passeggiata, le situazioni quotidiane in un rapporto di coppia. Tutto però è visto sotto una luce diversa, una luce che arriva a penetrare la profondità dell’essere, una luce che vediamo riflessa prima negli gli occhi di uno, poi dell’altro.

Situazioni semplici e quotidiane che però rispecchiano la vita di tutti. I sentimenti sono talvolta delicati, talvolta dirompenti. La sensazione è quella di sentire con loro, di vivere le loro vite, attraverso i loro pensieri.

I finali sono sempre inaspettati perché la vita spesso ci sorprende, così la scrittrice ci stupisce attraverso pieghe degli eventi assolutamente inedite.

Alcuni cenni biografici della scrittrice  Rossella Giannotti. Cremonese di nascita, classe 1951, Rossella vive gran parte della sua vita a Milano nella zona tra Porta Vittoria e corso Buenos Aires, per poi trasferirsi con il marito e la figlia a Sesto San Giovanni. Fin da piccola respira il profumo dei libri nell’incanto delle raccolte del padre, collezionista e legatore d’arte dal quale eredita, assieme a una fantasia sognante e ribelle, le corpose e ingombranti librerie che incombono nella sua abitazione.

Si avvicina all’arte del narrare solo in anni recenti, anche se non ha mai smesso di leggere e scrivere per sé appunti e note di critica. Dopo aver autoprodotto due raccolte di racconti: Nelle ore perse e Storie di un secolo fa, e due narrazioni biografiche In soffitta e Africa, Rossella si cimenta con una nuova, più impegnativa raccolta di storie Cena per due.

Ha vinto il “Premio San Vitale Bologna 2015” con il racconto Figure di donne nella Resistenza, comparso ampliato nelle pagine di Storie di un secolo fa.