Vicenda Ater, Paolo Gianlorenzo rinviato a giudizio per stalking e diffamazione aggravata

NewTuscia – VITERBO – Paolo Gianlpaolo-gianlorenzoorenzo rinviato a giudizio per i reati di diffamazione aggravata e stalking nei confronti di Ugo Gigli, ex direttore dell’Ater di Viterbo.
La notizia si apprende dopo che il giornalista, dalle colonne del giornale che ha diretto fino ad alcuni anni fa, è stato rinviato a giudizio dal Gup Rita Cialoni.

La vicenda nasce dalle querele esperite nei confronti di Gianlorenzo da parte di Ugo Gigli che, nel 2014 e nel 2015, querelò il giornalista originario di Montefiascone perché si
sentiva vessato e oppresso dopo gli articoli e le attenzioni mediatiche di Paolo Gianlorenzo in riferimento alle vicende dell’Ater di quel periodo.

Secondo la difesa Paolo Gianlorenzo ha fatto semplicemente il suo lavoro, dire la verità, mentre non è stato dello stesso avviso il giudice, che ha ritenuto rilevanti le accuse di diffamazione aggravata e stalking: la prima accusa riguarda le offese pubbliche che sarebbero derivate dagli articoli del Gianlorenzo, mentre la seconda è inerente la condotta del giornalista che, tra articoli continui e pedinamenti, avrebbe provocato in Ugo Gigli seri problemi personali.

Ora la parola passerà al processo che scatterà nel 2018.

 

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21