17190428_10212063072558039_6979116597145074090_nNewTuscia – VITERBO – A distanza di un anno il movimento NON UNA DI MENO di Viterbo, fondato dalle associazioni Kyanos e Erinna, porterà in piazza il 25 novembre non solo il corpo di donne native e migranti ma anche un’elaborazione collettiva, concreta e ragionata per affrontare la violenza di genere.

NON UNA DI MENO Viterbo organizza una manifestazione che avrà per tema il femminismo migrante. L’approccio del femminismo bianco, senza il necessario confronto, rischia di essere colonialista e oggettivante e di relegare le donne migranti al mero stato di vittime inermi.
Le donne migranti sono bersaglio di sessismo in quanto donne e di razzismo in quanto migranti. Le donne straniere sono doppiamente vittime di violenza di genere, radicata anche negli attuali schemi del percorso migratorio.
Sappiamo che molte altre realtà associative, enti, sindacati e scuole del territorio stanno avviando o hanno avviato percorsi di discussione e mobilitazione contro la violenza di genere.

Per la giornata nazionale dedicata al tema, il movimento NON UNA DI MENO invita tutte e tutti a scendere in piazza per un’azione collettiva e solidale.

Contattateci per organizzare insieme questa manifestazione.
Per aderire si prega di inviare una mail a:
Associazione Kyanos: ass.kyanos@gmail.com Erinna e.rinna@yahoo.it

 

Non una di meno- Viterbo