I cuccioli del Califfato programmati per la morte: al Caffe’ letterario l’ebook di Maurizio Piccirilli

Maurizio Piccirilli
Maurizio Piccirilli

NewTuscia – VITERBO  – La generazione perduta dei bambini delebook maurizio piccirilli1 Califfato. La scuola, i giochi, lo sport, l’addestramento dei cuccioli di leone.  L’Isis impone il suo modello educativo per trasformare i ragazzini in guerrieri del jihad pronti a trasformarli in shahid, in martiri kamikaze. Una generazione perduta figlia dei foreing fighter.

Lunedì 30 ottobre, alle 18, al Caffè Letterario in via Garbini 59 a Viterbo, Maurizio Piccirilli, fotoreporter, per diversi anni responsabile delle pagine Interni-Esteri del quotidiano Il Tempo e inviato speciale, presenta il suo ebook “Cuccioli del jihad”. Piccirilli, già autore di “Le Quaglie di Osama” (2006), “Shahid” (2010) e “Ferita Afghana” (2013), racconta delle migliaia di bambini nelle mani dell’Isis, figli di miliziani, di foreign fighter, bambini rapiti alle loro famiglie, orfani costretti a formarsi nei Centri educativi del jihad, veri e propri college dove si insegna odio e violenza.  Racconta l’esaltazione del martirio nell’educazione dei giovani Hezbollah e nelle scuole di Al Qaeda in Afghanistan prima della caduta del regime talebano.

L’ebook non tralascia l’influenza di cattivi maestri in Italia e in Europa. E accende un faro di speranza nei programmi che anche nel nostro Paese si stanno attuando modelli per deprogrammare questi bambini e tentare di reinserirli in una vita normale.