NewTuscia – VITERBO – Terzo successo consecutivo della stagione per la Stella Azzurra-Ortoetruria che con una seconda parte di gara di altissimo livello travolge in trasferta i padroni di casa di Aprilia e mantiene la vetta della classifica.

Partita a due volti quella dei ragazzi di Fanciullo che non si accendono nei primi due quarti, ma che negli ultimi 20′ dimostrano veramente di saper giocare una pallacanestro efficace e piacevole. Davanti ad un pubblico numeroso i biancostellati partono forte con un 7-0 che fa subito ben sperare per le sorti dell’incontro, ma la Virtus si organizza e reagisce bene, grazie soprattutto alla vena realizzativa di D’Orazio e Bilotta che colpiscono da tutti i lati del campo. La Stella risponde comunque discretamente e Manetti si fa rispettare sotto canestro dove collezionastella azzurra molti falli subiti che converte con alte percentuali ai liberi. Ma per i primi venti minuti la gara è un gioco a rincorrersi continuo che vede prevalere all’intervallo lungo i viterbesi di un solo punto (38-37).

Fanciullo non è affatto contento della prova dei suoi dai quali vuole difesa aggressiva e più rapida circolazione della palla e si fa sentire in modo molto deciso negli spogliatoi.

Si torna in campo e l’Ortoetruria appare letteralmente trasformata. La squadra è rapida, la palla gira a memoria e le mani diventano calde, mentre Aprilia non riesce più ad opporsi al gioco dei biancoblu. Rovere, fino a quel momento poco propenso al tiro, accende i motori ed inanella una serie di perle dall’arco che alla fine faranno 21 punti, Misino difende alla grande ed è altrettanto  positivo dalla lunga e dalla media distanza, Caridà delizia il pubblico con i suoi “arresto e tiro”, Manetti, Rogani e Luzza dominano sotto le plance ed anche in fase realizzativa,  concedendosi anche un po’ di spettacolo, Meroi distribuisce rapidissime giocate ed alcuni assists veramente pregevoli, Baldelli è un baluardo in difesa e Razzino e Telesca fanno egregiamente la propria parte.

Venti minuti di ottimo basket che scava un solco incolmabile e decreta un 92-66 finale per la Stella Azzurra.

Alla fine soddisfazione espressa da Fanciullo e dal suo vice Cardoni per la bella prestazione dei ragazzi nella seconda parte di gara e per la consapevolezza di avere un gruppo in cui finalmente tutti possono dare un contributo importante alla causa comune.

Lunedì di riposo e da martedì duro lavoro di preparazione in attesa della quarta di campionato che si giocherà in anticipo serale al palaMalè, sabato 21 alle ore 21, contro la Nuova Lazio.