Mostra nazionale del cavallo maremmano: un evento che caratterizza tutto il territorio di Canino e non solo

NewTuscia – CANINO – In un territorio ricco di emergenze agricole, naturalistiche archeologiche e culturali si inserisce a pieno titolo la mostra nazionale del cavallo maremmano, un appuntamento significativo per un vasto pubblico e per gli appassionati del mondo equestre.

Giunta alla XXXVII edizione vuole essere in primo luogo strumento di promozione e valorizzazione di un ambito con peculiarità ambientali e paesaggistiche tipiche della maremma tosco laziale ma anche salvalina novelliguardia del cavallo maremmano,una razza  da tempo selezionata. portatrice di valore storico,genetico e sociale.

Nella foto, Lina Novelli, sindaco di Canino

Un ambiente rurale dove la biodiversità diventa patrimonio di un sistema oggetto di studio e sviluppo capace di trasmettere alle nuove generazioni  interesse nel settore agricolo dove alla tradizione si inserisce  e si integra una multifunzionalità degna di investimenti ed attenzione.

Quest’anno il format si apre al lavoro attento svolto dalle giurie degli esperti  con un premio allevatoriale intitolato “la qualità nella tradizione”che verrà assegnato al cav. Mario Morano responsabile zootecnico e fattore capo dell’az.Pio Istituto Santo Spirito  Roccarespampani di Monteromano.

La presentazione del libro  di Fabrizio Mecocci e Fabiana l’Abbate dal titolo“l’allevamento del cavallo maremmano” inserisce aspetti di vita vissuti ed esperienze raccolte in diversi allevamenti  analizzando uno stato della razza al 2017.

In tutto ciò la località “il Forcarello”, logistica della mostra,  si rivela  ancora oggi una giusta  e strategica scelta  del passato che guarda con speranza  a nuove progettualità del futuro.

In questo contesto,l’amministrazione comunale di Canino rinnovando disponibilità ed attenzione a nuove politiche a favore di questo settore, intende ringraziare la locale associazione  del cavallo maremmano, le strutture nazionali e le istituzioni che a vario titolo hanno collaborato per la buona riuscita ed il successo della speciale iniziativa.

Lina Novelli