Corchiano, trasparenza e legalità estromesse dal Comune

NewTuscia – CORCHIANO – Trasparenza e legalità estromesse dal comune di Corchiano dove comportamenti lesivi della Democrazia e della libera espressione sono diventati la normalità.
imageTotale indifferenza verso le richieste di Convocazione di Consigli Comunali regolarmente presentati dall’opposizione.
Violazione dei dati sensibili anche con accessi impropri da parte di persone prive di autorizzazione per discutibili fini.
Assenza di risposte alle richieste dell’opposizione di importante documentazione presupposto di fondamentali atti amministrativi dell’Ente. Comportamenti al di fuori delle regole di garanzia istituzionali che avvengono nell’indifferenza anche degli organi di controllo.
Un’amministrazione che il 19 giugno scorso ha scelto di portare in dissesto il Comune e non ha ancora approvato i riaccertamenti dei consuntivi 2014 e 2015 e non ha fornito i dati relativi ai debiti fuori bilancio è quantomeno irresponsabile.
Un Paese, dove si svolgono attività di trattamento dei rifiuti senza autorizzazione con la “colpevole distrazione” degli amministratori che seppur sollecitati osservano il silenzio, apre le porte alla pericolosa illegalità. Una casa comunale, che dovrebbe tutelare la privacy dei cittadini fornisce dati a persone che stazionano costantemente negli uffici per utilizzi discutibili, non è più la casa di tutti. Un consiglio comunale che non apre le porte alle legittime richieste della opposizione, violando norme nazionali, ha reciso il cordone ombelicale con le istituzioni democratiche trasformandosi in “luogo di pericolose pratiche escludenti”.
Accogliamo ogni giorno decine di sollecitazioni e percepiamo una deriva autoritaria e intimidatoria che contrasteremo con tutti i possibili mezzi di opposizione Democratica.
Bengasi Battisti , Martini Livio , Nardi paolo , Troncarelli Paola
Consiglieri Comunali Corchiano