NewTuscia – ROMA – “In merito alla casa della salute di Ferentino, apprendiamo che l’assessore comunale alla sanità avrebbe oggi scritto al commissario della Asl di Frosinone Dott. Macchitella, chiedendo sostanzialmente alla Asl di attivarsi per organizzare un incontro con i medici di famiglia, proprio per creare una sinergia e ribadendo l’importanza dell’apporto di tali figure professionali.

antonello-aurigemmaDopo l’impossibilità per una persona di rimuovere alcuni punti di sutura e dopo la mancanza di un antidolorifico per un cittadino con il mal di schiena, con questa lettera anche il comune di Ferentino conferma che in sostanza la casa della salute ancora non è di fatto operativa. In questo modo vengono smentite le parole di qualche giorno fa dello stesso sindaco Pompeo e della Regione. Noi ribadiamo che la casa della salute può e deve rappresentare un importante presidio sanitario, un punto di riferimento del territorio, soprattutto se è attrezzata proprio per consentire di effettuare tutte quelle prestazioni secondarie, cercando cosi di evitare l’ulteriore intasamento dei pronto soccorso delle strutture ospedaliere. Altrimenti cosi come lo sta portando avanti l’amministrazione regionale, il progetto della casa della salute di Ferentino non fa altro che rappresentare l’ulteriore delusione in ambito sanitario da parte del presidente Zingaretti”.
 
 Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma e il Capogruppo di Forza Italia del Consiglio Comunale di Ferentino Marco Valeri