Viterbo, venerdì l’ultima serata di “E quindi uscimmo a riveder le stelle”

E quindi uscimmo a riveder le stelle - locandina per web (1)NewTuscia – VITERBO – Il ciclo di eventi “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, organizzato da Archeoares nel giardino del Colle del Duomo, sta per concludersi. L’ultima serata sarà venerdì 4 agosto, alle ore 22:00, e vedrà protagonista la mitologia greca: con “C’era una volta in cielo”, il dott. Vladimiro D’Acunto presenterà l’influenza che questa ha avuto sulle costellazioni.

A seguire, il dott. Trapuzzano guiderà i presenti nell’osservazione astrale.

La notte del 4 agosto Viterbo s’illuminerà di stelle, astri e divinità. Ciò che c’era una volta in Grecia continua a essere nel cielo. Giganti, mostri, animali, ninfe, semidivinità, eroi e dèi tramandati e preservati dal mito, risplendono, ammiccanti, nelle costellazioni. Quella notte si racconterà e si osserverà, sognanti e rapiti dal kosmos”. Così D’Acunto, autore di “C’era una volta in Grecia” (Edizioni Archeoares 2017), spiega l’intervento che farà.

Sempre presente, inoltre, il maestro Luigi Rabbai con le sue sculture in legno esposte nelle sale del Museo Colle del Duomo per la mostra temporanea “Alle radici del sogno – Lunae”.

Ricordiamo che i posti per assistere alla serata sono limitati: è, quindi, vivamente consigliata la prenotazione (per informazioni: tel. 3890672580 – comunicazione@archeoares.it).

Il biglietto è acquistabile al Museo Colle del Duomo (senza costi di prevendita aggiuntivi) oppure su EventBrite.it (con costi di prevendita).