comune-di-bomarzoNewTuscia – BOMARZO – Da sabato primo Luglio i ragazzi di Bomarzo, prima di utilizzare il campo da calcetto, dovranno recarsi in Banca, presso la tesoreria comunale (la mattina dalle 9,00 alle 13,00 o il pomeriggio dalle 14.30 alle 15,45 sabato e domenica esclusi), pagare la quota oraria prevista, chiamare un responsabile del Comune per aprire l’impianto e accendere l’illuminazione, poi solo dopo tutta questa trafila … POTRANNO DIVERTIRSI E SVAGARSI UN’ORA O PIU’ su di un campo che versa in una condizione di degrado inverosimile.

E’ visibile da tutti i nostri concittadini, lo stato di conservazione dell’impianto, per il quale si ritiene indispensabile effettuare URGENTEMENTE i seguenti interventi di manutenzione ordinaria:

  • Sostituzione del manto erboso sintetico:

lo stato di usura del fondo non garantisce uno svolgimento corretto delle attività sportive, pertanto il perdurare di tale condizione potrebbe provocare infortuni ai fruitori;

  • Sostituzione e sistemazione tratti di rete della recinzione:

la rete si è deformata o staccata dai pali di recinzione, tale situazione facilita l’uscita del pallone dal campo, inoltre, in alcuni punti, la deformazione provoca un ostacolo;

  • Verniciatura delle porte da calcetto:

queste strutture risultano sverniciate e con ruggine in più punti;

  • Verniciatura e sistemazione cancelli d’ingresso:

entrambi risultano sverniciati con ruggine in più punti, mentre uno non è possibile chiuderlo per mancanza di serratura/lucchetto;

Questa situazione di degrado sommata alla nuova procedura adottata dal Sindaco in maniera “autonoma” senza atti amministrativi sia della Giunta Comunale che del responsabile del settore Patrimonio del Comune,  sta creando notevoli difficoltà a tutti i ragazzi di Bomarzo, i quali, spesso decidono di giocare a calcetto il pomeriggio o dopo cena ….in questi casi dovranno sperare che la Banca non sia chiusa e soprattutto non potranno decidere di giocare nei giorni prefestivi e festivi (sabato e domenica) essendo la Banca chiusa e quindi sarà impossibile effettuare il versamento dovuto.

Crediamo che questa “ASSURDA E INSENSATA” nuova procedura di pagamento, attivata dal Sindaco DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE RTIVISTA E MODIFICATA, a tal proposito suggeriamo agli AMMINISTRATORI di adottare la seguente procedura:

  • nominare un dipendente responsabile dell’impianto, dotandolo di un “regolare blocchetto di ricevute fiscali”, attraverso il quale i ragazzi potranno effettuare “regolari pagamenti” senza i vincoli che invece impone la procedura bancaria.

Ricordiamo ai i nostri “BUROCRATI AMMINISTRATORI” che se la procedura attuata dal SINDACO non sarà modificata, i nostri ragazzi saranno costretti, loro malgrado, a dover andarsene a giocare negli impianti sportivi dei comuni limitrofi, con ulteriori spese a loro carico (benzina mezzi di trasporto) in barba alle loro famiglie.

Al tempo stesso siamo certi che i nostri “AMMINISTRATORI” convinceranno il Sindaco Cialdea a fare retromarcia su questa procedura ASSURDA, che è stata messa in atto, senza preoccuparsi minimamente delle difficoltà che avrebbe provocato.

Cari AMMINISTRATORI, ancora una volta, state dimostrando con “FATTI CONCRETI” le vostre “STRAORDINARIE CAPACITA’ GESTIONALI” pertanto Vi invitiamo a DIMETTERVI IMMEDIATAMENTE PER IL BENE VOSTRO E DEI CITTADINI CHE SI SONO STANCATI DELLE VOSTRE INCAPACITA’  #NONVOTATELIPIU’

I CONSIGLIERI COMUNALI

FURANO ROBERTO, PERNICONI MARCO, ARCONI MARZIA