Reato di omicidio stradale, se n’è parlato a Fiano Romano

NewTuscia – FIANO ROMANO – Lo scorso 6 giugno 2017 presso il Castello Orsini del Comune di Fiano Romano si è tenuto un evento formativo incentrato principalmente sul tema dell’omicidio stradale, a seguito delle sosDSC_4859_ph_claudia_cavallo (Copia)tanziali modifiche di legge introdotte nel 2016.

L’incontro fortemente voluto dal Dott. Fabrizio Arpino, Comandante della Polizia Locale del Comune, aveva come scopo quello di portare sul territorio un appuntamento formativo di alto livello, su una tematica di grande attualità, molto discussa a livello giurisprudenziale e dottrinale, ma che spesso non riesce a trovare una facile attuazione dagli operatori delle Forze dell’Ordine.

Il Dott. Arpino ha ricordato le ragioni per cui ha promosso questo incontro: “secondo i primi dati forniti dal Ministero dell’Interno, nei mesi compresi aprile-dicembre 2016 c’è stato un calo del 5,6% degli incidenti mortali, mentre nei primi due mesi del 2017 gli incidenti mortali sono calati del 14,9%”.

Sono questi dati incoraggianti che hanno spinto il Comandante della Polizia Locale del Comune di Fiano Romano a puntare maggiore attenzione agli aspetti formativi sul tema dell’omicidio stradale.

L’Organo esecutivo comunale ringrazia i relatori e i partecipanti all’evento.

A condurre da un punto di vista tecnico-giuridico la giornata è stato il Cav. Dott. Nicola Salvato, Responsabile dell’Ufficio Formazione e Aggiornamento Professionale del Corpo di Polizia Locale della Città di Venezia e Presidente Nazionale di ANVU, Associazione Professionale della Polizia Locale da sempre molto attenta ai temi della sicurezza e della professionalizzazione degli operatori delle Forze dell’Ordine.

Il Dott. Salvato oltre a portare i saluti dell’Associazione che presiede, ha ricordato l’importanza della formazione e dell’aggiornamentDSC_4992_2 (24)_ph_claudia_cavallo (Copia)o normativo per le Polizie Locali, soprattutto su temi delicati come il reato di omicidio stradale e sulle problematiche sottese alla sua applicazione.

A coadiuvare l’esposizione del Dott. Salvato vi era l’Avv. Alfrida Bearzotti, penalista e specialista nell’ambito dell’infortunistica stradale, che ha offerto ai partecipanti le criticità della norma e la delicatezza della fase di rilevamento dell’evento dannoso, i rapporti delle Forze dell’Ordine intervenute sul luogo dell’incidente con l’autorità giudiziaria e gli aspetti giurisprudenziali più controversi sul tema dell’omicidio stradale.

Le esposizioni dei due esperti, inframmezzate da video esplicativi di casi reali di omicidi stradali tratti da telecamere di video sorveglianza, hanno dato vita nella fase finale della mattinata ad una tavola rotonda volta ad evidenziare le buone pratiche da applicare in caso di incidente stradale, che comporti tra le conseguenze anche il decesso di un passeggero o di un pedone.

Alla ripresa dei lavori pomeridiani i partecipanti hanno assistito ad un breve focus di aggiornamento in materia di appalti pubblici, alla luce della recente entrata in vigore del decreto correttivo di maggio 2017.

L’intervento curato dall’Avv. Riccardo Bond, specialista in materia di appalti pubblici, si è concentrato sull’analisi delle procedure sotto soglia e sulla rivisitazione delle modalità di valutazione delle offerte tecniche e economiche, offrendo alla platea spunti di riflessione e strumenti pratici per la corretta gestione delle procedure di gara ad evidenza pubblica.

L’ultima parte della giornata è stata inceDSC_4992_2 (7)_ph_claudia_cavallo (Copia)ntrata sul tema la sicurezza nei rilevamenti stradali e l’utilizzo dei servizi di ripristino post-incidente.

Il Dott. Salvato ha introdotto le principali problematiche e poi ha affrontato una serie di casi reali attraverso prove pratiche, svolte grazie anche all’ausilio dei mezzi e degli operatori di Flora Multiservice, società specializzata negli interventi di ripristino post incidente stradale in Italia.

L’Amministratore di Flora, Fabio Giallonardo, ha commentato così l’impegno della società anche nel campo della sicurezza stradale: “Siamo molto orgogliosi di aver fatto parte attiva di questo momento formativo realizzato grazie alla competenza e alle professionalità della Polizia Locale del Comune di Fiano Romano e di ANVU. Flora Multiservice nella sua quasi decennale attività ha evoluto ed ampliato i suoi servizi offrendo molto di più rispetto agli interventi di ripristino post incidente. Grazie all’esperienza maturata con i molti Comuni che hanno scelto negli anni la professionalità di Flora, siamo riusciti a diventare qualcosa di più rispetto ad un soggetto che offre il servizio di pulizia e ripristino delle sedi stradali dopo un incidente. Con questo evento formativo abbiamo potuto dare evidenza sulla preparazione del nostro personale a supporto logistico della Polizia Locale durante la fase di rilevamento. I nostri operatori sostengono una specifica formazione per poter coadiuvare la Polizia Locale nelle fasi di segnalazione dell’incidente e di gestione della viabilità durante le fasi di rilevamento. Il tutto senza alcun costo aggiuntivo per le casse pubbliche o per la collettività.”.

Il Dott. Salvato, raggiunto a margine dell’evento, ha esternato la sua soddisfazione per la notevole affluenza di pubblico e della riuscita della giornata formativa e ha tenuto a sottolineare: “La formazione su questo tema è di particolare e fondamentale importanza, per far confluire e meglio identificare le esigenze delle parti coinvolte in alcuni sinistri mortali. Il soggetto infortunato/danneggiato, la polizia giudiziaria e la Giustizia devono poter avere in tempi celeri il rapporto di incidente, completo delle risultanze di rilievi effettuati in maniera accurata. Solo così è possibile effettuare una fedele ricostruzione del fatto storico e attribuire le giuste responsabilità in ambito amministrativo, civile e penale. Oggi la tradizionale attività info investigativa deve prestare maggiore attenzione ai dettagli della scena dell’incidente, saper utilizzare al meglio le nuove tecnologie, acquisire correttamente le informazioni da tutti i soggetti coinvolti e, parte più delicata, dalle persone informate sui fatti. Solamente così la tradizione secolare della Polizia Locale, da sempre primo interlocutore con il Cittadino, potrà vedere consolidarsi quei sentimenti di stima e fiducia che oggi merita.”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21