Il candidato sindaco Giuseppe Duranti: “Grazie ai giovani ronciglionesi”

NewTuscia – RONCIGLIONE – Un comportamento corretto vorrebbe che,  quando accade qualcosa di meritevole, vada senz’altro evidenziato, al di là di qualsiasi pregiudizio o presa di posizione di parte. Ancora di più quando i protagonisti di fatti meritevoli sono i giovani, troppo spesso (e foto intervista studenti) considerati lontani dalla vita sociale o politica.

In particolare, i ragazzi del Liceo Scientifico “A. Meucci” di Ronciglione hanno avuto l’idea di incontrare i candidati sindaco della loro città ai quali hanno sottoposto importanti quesiti su come intendono amministrare la cosa pubblica e, in particolare, come  intendono coinvolgere i giovani all’amministrazione stessa.  Le domande che ci sono state sottoposte riguardavano questi argomenti:

  • Come avvicinare i giovani alla cittadinanza attiva e alla politica
  • Come mettere in contatto i giovani con la cultura e il lavoro
  • Come valorizzare il Liceo Scientifico
  • Perché ha deciso di candidarsi
  • Qual è l’invito ai giovani a votare la vostra lista
  • Quali saranno gli spazi a disposizione dei giovani

Ne è scaturito un incontro importante, coraggioso, inconsueto (poiché probabilmente mai effettuato prima)  che ha dimostrato come si possa partecipare attivamente alla vita di una città, sentendosi già protagonisti delle prossime decisioni che riguarderanno proprio tutti i cittadini, giovani e meno giovani.

L’incontro, in estrema sintesi, si è dimostrato utile sia per i giovani proponenti che per un candidato come me che ha visto in questo rapporto aperto e  collaborativo, niente altro che l’evidente auspicio e parte del programma che con la Lista Pensiero Comune per Ronciglione, intendiamo presentare alla città.

Quello che vogliamo sottolineare e che i ragazzi hanno compreso, è che sarà fondamentale instaurare un rapporto continuo di collaborazione tra tutti,  pensare soprattutto alle giovani generazioni e a come si potranno trovare nel mondo del lavoro sul nostro territorio e in città in vista di nuovi lavori ancora – magari – neppure immaginabili e come valorizzarli in qualità di cittadini consapevoli  e preparati. Non un “libro dei sogni”, ma la proposta a voler crescere con loro, confrontando le idee e le possibili soluzioni.

Nel frattempo, come spunti di riflessione, ho voluto lasciare ai ragazzi del Liceo una lettera aperta da girare a tutti gli studenti, insieme all’Agenda 2030 (promossa dall’ONU) con gli obiettivi per costruire una società sostenibile e più giusta in cui i giovani stessi saranno protagonisti negli anni a venire, oltre al documento UNESCO sull’educazione alla cittadinanza globale.

Non sono obiettivi lontani, ma anzi, saranno realizzabili solo partendo dalle nostre comunità, dai piccoli passi che faremo insieme pensando, senza egoismi, al bene comune, rimanendo sempre in contatto – amministratori e cittadini – poiché , come sosteneva G.Mosca: “…i politici perdono il loro valore quando non possono rendere più il servizio sociale che rendevano o le loro qualità ed i servizi che rendono perdono ogni importanza nell’ambiente sociale in cui vivono.”

Voglio dunque ringraziare Roberto Tedeschini rappresentante d’istituto del Liceo Scientifico “A.Meucci “ di Ronciglione che si è fatto portavoce di tutta la comunità scolastica, per un’idea così brillante che testimonia il loro legittimo desiderio di partecipazione e di essere ascoltati.

Giuseppe Duranti – candidato Sindaco
Lista Pensiero Comune per Ronciglione