Nicola Zingaretti il 5 giugno a Canepina

NewTuscia – CANEPINA – Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti parteciperà domani a Canepina alla cerimonia per ricordare le vittime del bombardamento aereo che colpì il paese il 5 giugno del 1944, causando 115 morti. Il corteo parzingaretti1tirà alle 17,45 da piazza Garibaldi e, dopo una sosta in via Porta Piagge per visitare i quadri realizzati nel 2004 dai ragazzi della scuola media, giungerà in piazza 5 giugno (rinominata così 3 anni fa) dove, alla presenza dei familiari delle vittime e dei sopravvissuti alle bombe, è in programma la messa officiata da don Gianni Carparelli e, a seguire, la commemorazione civile. Oltre a Zingaretti, parteciperanno il consigliere regionale (ed ex sindaco di Canepina) Enrico Panunzi, il primo cittadino del centro cimino Aldo Maria Moneta e Riccardo Poli, presidente del Comitato dei familiari delle vittime.

 “La data del 5 giugno – dice Moneta – è per noi carica di significato, è stato il giorno più triste della nostra storia non solo recente. Il mio sincero ringraziamento va al Presidente Zingaretti che ci onora della sua presenza e al consigliere Panunzi, che si è speso in prima persona perché il Governatore fosse qui. Panunzi, del resto, durante tutto il suo mandato da sindaco e anche dopo si è sempre prodigato per mantenere viva la memoria di questo giorno e far si che le giovani generazioni non dimentichino. Un pensiero anche al lavoro infaticabile del Comitato dei familiari delle vittime che ogni anno organizza nei minimi dettagli questa ricorrenza, e al Comitato di Santa Corona. Spero che, come del resto avviene sempre, la partecipazione dei cittadini sia massiccia”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21