Vittorio Sgarbi a Tarquinia, bagno di folla e inno alla parolaccia

loading...

NewTuscia –  TARQUINIA –sgarbi_lista rinascimento Sgarbi è così. Un uomo eclettico e coltissimo che si può permettere di scherzare sulla situazione politica italiana paragonando alcune situazioni ad amplessi  omosessuali per illustrare la condizione del popolo.  Comunque sala gremita e altrettante persone rimaste fuori nonostante il notevole ritardo, è arrivato quasi alle 23, ma la gente non si è stancata di aspettare lo Sgarbi nazionale, affascinata già dal discorso di Gianni Moscherini che ha illustrato diversi punti del suo programma ottenendo applausi e approvazione.

Invece il prof. Sgarbi dopo la parte simpatica dell’introduzione, passa direttamente a lodare le bellezze di Tarquinia e della Tuscia tutta, sottolineando i tesori lasciati dagli Etruschi alla loro capitale e passando per capolavori come la Madonna del Lippi che ora si trova in una sede errata e deve tornare a Tarquinia, poi come da noi sempre scritto, Sgarbi ha ribadito il concetto del “petrolio” che noi abbiamo,  non sporco e puzzolente, ma simbolo di bellezza, arte ed economia che dovrebbe riempire la Capitale dell’Etruria tutti i giorni di turisti, dando lavoro e benessere a moltissimi giovani ed imprenditori, punto di forza del Movimento “Rinascimento” da lui creato.   Già nel corso della serata Enrico Benedetti, famoso imprenditore della città, aveva parlato dell’economia locale, fiacca e statica nonostante le enormi potenzialità. Insomma fra risate per le colorite battute del prof. e l’entusiasmo risvegliato dal candidato sindaco Gianni Moscherini, a mezzanotte circa si sciolgono le righe.

 

moscherini

sgarbi_lupetti

sgarbi1

sgarbi2

sgarbi3

sgarbi4