NewTuscia – VITERBO – Protagonisti i bambini della Scuola S. Canevari, Scuola dell’Infanzia Pila A e Pila B, Scuola Secondaria di primo grado S. Martino.

La grande ricchezza che si vive a scFoto UNICEF (1)uola è la diversità, il rispetto reciproco tra maschi e femmine, tra piccoli e grandi. Ciascuno porta in sé differenti tesori, tutti importanti e degni di rispetto. I giovani devono imparare ad agire positivamente per combattere i pregiudizi e promuovere comportamenti solidali. È questo il tema su cui hanno lavorato i bambini della Scuola “Silvio Canevari”, pensando a tutti i bambini che vedono negato il loro naturale e sereno percorso di vita. Sono circa 200 i bambini che si sono esibiti con l’unico obiettivo di essere insieme, di giocare, di ballare, di mostrare a se stessi e agli altri quali “Giganti” sono, soprattutto per sostenere altri bambini che vivono situazioni difficili.
I ragazzi attraverso una bellissima coreografia hanno percorso un viaggio musicale tra ricordi del passato e salti nel presente.

È il quindicesimo anno che la Scuola “S. Canevari” partecipa a questa manifestazione, continuando ad emozionare il pubblico presente.

Sono stati preparati dall’ins. Paola Micarelli in collaborazione con tutte le docenti di classe.

I bambini e tutte le docenti si stringono in un caloroso abbraccio al loro Dirigente Scolastico Paola Bugiotti.