Amelia, Parco dei Dinosauri: chiusura 28 maggio, registrate finora oltre 20mila visite

NewTuscia – AMELIA – Sono oltre 20mila gli ingressi registrati finora al Parco dei Dinosauri allestito a Porchiano del Monte dalla Wonderworld Entertainment in collaborazione con il Comune di Amelia. Lo rende noto la sindaca, Laura Pernazza, che elogia l’organizzazione e parla di grande successo dell’iniziativa.

”Il pubblico molto numeroso – dice – è motivo di soddisfazione e di orgoglio per aver dato vita ad un’iniziativa che è risultata importante, come era nelle nostre previsioni, e che forse è anche andata oltre le più rosee aspettative risultando significativa anche per l’affluenza turistica in città. Il merito è degli organizzatori e della loro qualità e dei tanti amerini che hanno dato il loro contributo. Voglio ringraziare, in questo senso, tra gli altri, l’associazione “Noi amici per Leo”, che ha sta dando una grandissima mano alla riuscita dell’evento”.

Il Parco dei Dinosauri sarà aperto ancora fino al 28 maggio nella zona attigua all’area verde Mattia Girelli. Fra gli animali a grandezza naturale che possono essere visti dai bambini, il Tirannosauro Rex, il Brontosauro, il Velociraptor, il Triceratopo, lo Spinosauro e il Plesiosauro, reso famoso dal mostro di Lochness. Oltre alla ricostruzione dei dinosauri, i visitatori potranno ammirare veri reperti ossei e uova che saranno esposti al museo civico all’interno di apposite teche.

terni-provinciaCultura, focus su fondi europei per arte e creatività: 30 maggio workshop in Provincia

NewTuscia – TERNI – I fondi europei per finanziare la cultura e la creatività saranno il tema del workshop in programma in Provincia martedì 30 maggio organizzato da C.Re.S.Co. Umbria / antenna regionale Associazione Ippocampo, con la partecipazione della Regione dell’Umbria, il patrocinio della Provincia di Terni e la partnership di Cesvic (Centro per lo sviluppo delle imprese creative).

C.Re.S.Co. è il Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea ed ha l’obiettivo di mettere assieme gli operatori e gli artisti italiani della scena contemporanea e farli lavorare congiuntamente per costruire un progetto e una sensibilità che siano insieme poetici e politici, necessari per continuare a creare bellezza e pensiero ma anche funzionali alla difesa della dignità lavorativa di chi opera in questo settore, al recupero di un ruolo riconosciuto per gli artisti del contemporaneo nel contesto sociale nazionale, alla crescita complessiva dei linguaggi della ricerca e dell’innovazione. Il Coordinamento rappresenta circa cento realtà e si regge sull’auto finanziamento degli artisti, degli operatori e delle strutture che ne fanno parte. L’inizio è fissato alle 10 con il saluto del presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, cui seguiranno i due temi principali: il punto sulle risorse economiche per il ciclo 2014-2020 e i fondi regionali, strategie e programmazione.

Scuola, orti verticali tema quinto concorso “Tiziano Conti” istituto “Allievi-San Gallo”

Gli orti verticali sono il tema del quinto concorso su chimica e ambiente “Tiziano Conti” indetto dall’Itt “Allievi-San Gallo” di Terni con il sostegno dell’associazione “L’Albero delle Farfalle” Onlus e il patrocinio della Provincia di Terni.

L’iniziativa, progettata e coordinata dai docenti di chimica sfocerà nella cerimonia di premiazione prevista il 1° giugno all’istituto scolastico dove verrà assegnata la borsa di studio prevista. La scelta di puntare sulla realizzazione degli orti verticali è dettata dall’esigenza di stimolare gli studenti a cimentarsi in un progetto che sviluppi competenze e capacità in diverse materie tecnico scientifiche, promuovere la cooperazione tra soggetti e stimolare lo spirito di squadra. Gli orti verticali si inseriscono anche nel solco dei temi oggi di grande attualità legati al risparmio di suolo, alle pratiche sostenibili e al rispetto e cura della natura.

La motivazione alla base del progetto – spiegano dall’istituto Allievi San Gallo – è di impegnare gli alunni di tutte le classi seconde in un progetto tecnico-pratico che sia identico per tutti e alla cui realizzazione possano fornire il loro contributo tutti i docenti delle materie dell’asse tecnico-scientifico”. Gli orti verticali sono funzionali all’ottimizzazione dello spazio a disposizione, all’abbellimento di pareti e facciate di edifici, all’isolamento termico durante la stagione estiva, al miglioramento del microclima circostante, all’azione di filtraggio e depurazione di inquinanti atmosferici, all’assorbimento acustico, all’aumento della biodiversità e al beneficio psicofisico per gli utenti.

Ogni classe ha prodotto un proprio orto che compete con quelli prodotti dalle altre classi. La classe che alla fine della competizione avrà realizzato l’orto migliore, secondo il giudizio di una apposita commissione, vincerà il premio.