Cubo Festival, oltre ai libri grande musica

NewTuscia – RONCIGLIONE – Non solo i libri saranno i protagonisti del Cubo Festival, al via da giovedì 25 maggio a Ronciglione, ma anche tanta buona musica ad ingresso libero. Ogni sera alle 21.45 a chiusura della giornata in piazza degli Angeli nel Borgo medievale gli spettatori potranno gustare ottima musica accompagnati dai vini selezionati dal Bistrot 75. Ad aprire le danze, dopo l’intervento di Morgan e Enrico Ghezzi su Tommaso Landolfi, giovedì 25 maggio saranno Pippo Matino e Silvia Barba Bassvoice Project con il concerto presentazione del loro ultimo lalogo-cubo-produzioni-dal-bassovoro discografico DallAltraParteDellaLuna un tributo a LUCIO DALLA, alla sua musica e alla sua creatività. Un’idea e un lavoro maturato negli anni e che finalmente è stato raccolto in questo disco, totalmente curato e prodotto dai due artisti, che nei loro live hanno spesso omaggiato le canzoni di questo grande cantautore italiano, arrangiandole e adattandole al suono potente e melodico del basso elettrico di Pippo Matino e alla voce minimale ma intensa di Silvia Barba. Questo è da sempre il BassVoice Project di Pippo Matino – uno dei più importanti bassisti d’Europa – e di Silvia Barba, cantante romana cresciuta artisticamente tra Roma e Parigi e attualmente anche speaker radiofonica nella trasmissione Soundcheck di Gegè Telesforo su Radio 24.

Venerdì 26 maggio sarà invece il turno del Dimastè Acoustic Trio capitanato dalla cantante Diana Saiu. Il trio si è formato nel 2012 da musicisti provenienti da diverse esperienze musicali con l’obiettivo di riportare la musica e le canzoni ad uno stato essenziale risaltando melodie e suoni, creando suggestioni per un ambiente intimo ma allo stesso modo coinvolgente all’ascoltatore. Il genere proposto consiste nel rielaborare brani che vengono dal panorama jazz, blues, folk, cantautorato e pop rock in chiave acustica. Il nome scelto DIMASTE’ è un acronimo dei componenti del trio, Diana Saiu alla voce, Mauro Tavernelli chitarra e cori, Stefano Porfiri alle percussioni, ciò incarna il senso di musica che vogliono proporre cioè tre elementi diversi tra loro che uniti formano un’unica entità. Sabato 27 maggio a salire sul palco del Cubo Festival sarà un altro importante duo della musica italiana Sarah Jane Olog e Luca Casagrande duo. Sarah Jane (cantante, pianista, compositrice, paroliere e arrangiatrice) vanta collaborazioni artistiche di grande spessore sia a livello nazionale che internazionale. Dalla partecipazione al “National Theatre of Opera and Ballet of Albania” di Tirana (Albania) al tour teatrale con Max Giusti(con cui collabora anche come corista in vari programmi televisivi dellaRai.tv e per Radio 2 SuperMax). Nel 2014 partecipa come corista al “Made in London Tour 2014” della cantante Noemi (Noemi Official). Nel 2015 è semifinalista al talent Rai The Voice of Italy e nello stesso anno, su un testo di Ivan Cotroneo, e musica di Andrea Guerra, registra “La mia felicità” che farà parte della colonna sonora della fiction di Rai1 “È Arrivata La Felicità”.

Luca Casagrande nato a Roma nel 1964. E’ uno dei fondatori della Jona’s Blues Band distintasi nel panorama musicale romano sia per le importanti collaborazioni musicali, sia per la partecipazione ad importanti festivals internazionali (Calagonone Jazz Blues, Pistols Blues ’94). Ha collaborato e suonato con molti artisti Italiani e stranieri, come Roberto Ciotti, Herbie Goins, Chicago Beau, Harold Bradley, Lavori in corso, Marco Armani, Dodi Moscati, Paolo Pietrangeli, James Cotton, Jimmy Witherspoon. Ha in oltre realizzato con la “Jonas” 2 colonne sonore per Carlo Verdone: “Maledetto il giorno che ti ho incontrato” e “Perdiamoci di vista”. Vincitore dell’ Acoustic Festival di Parigi nel 2003. Nel 2007 collabora come chitarrista nella trasmissione di RAI 2 ” Stile Libero “, condotta da Max Giusti. Attualmente e’ il chitarrista della Supermax Band di Max Giusti – Radio 2.  Domenica 28 maggio a chiudere il programma musicale del Cubo Festival sarà il gruppo Mùsica Libre, che al festival farà il suo debutto ufficiale, con il loro concerto dedicato alla grande musica di Jobim. Il gruppo vede Mirko Gerunzi alla chitarra, Andrea Marino alle percussioni, Ermanno Dodaro al contrabbasso, Luciano Orologi al sax e Giovanna Boccio alla voce. Durante tutto il festival sarà possibile degustare prodotti e vini del territorio. A Piazza degli Angeli il Bistrot 75 e alla Piazza del Castello il 6 Naturale durante tutto il festival proporranno i loro Aperitivi Letterari. Alla terrazza del Borgo di sotto sarà invece possibile cenare o pranzare a partire da 5 euro al Book Restaurant. Per scoprire il programma completo del festival basta andare sul sito www.cubofestival.it o sulla pagina facebook/cubofestival. Per info e prenotazioni 393 9373586.