NewTuscia – VITERBO – societa filosofica italianaLa SFI, (Società Filosofica Italiana), dopo la scomparsa del Dirigente Scolastico, Prof. Pasquale Picone, che fu presidente e fondatore della Sezione di Viterbo, si è riunita per il rinnovo del consiglio direttivo. Così, tutti i convenuti, il 16 maggio, presso il Consorzio Biblioteche di Viterbo, all’unanimità hanno nominato i seguenti membri: Rizzacasa  Aurelio, Presidente; Dottarelli Luciano,Vicepresidente; Baleari Maria Cristina, Segretaria – Tesoriera.

Membri del Consiglio: Locanto Giovanni Antonio; Stincarelli Ugo; Del Sette Daniela; Rossi Eleonora; Pelliccia Paolo; Marcoaldi Giovanni Battista Maria; Scala Alberto.

Per prima cosa è stato deciso di intitolare la sezione al compianto Pasquale Picone. Si ricorda che come Sezione della Società Filosofica Italiana, la SFI di Viterbo è un ente qualificato dal MIUR per la formazione. In quanto tale è autorizzata a rilasciare attestati certificati, nel rispetto delle normative vigenti. Opera in stretta sinergia con Università, Scuole e Territorio, per diffondere la cultura filosofica, intesa come ricerca, divulgazione e strumento di promozione di dialogo e di confronto. Per le iscrizioni, tuttora aperte, vi è una particolare attenzione per i giovani, grazie ad una donazione da parte del Consorzio Biblioteche che fornirà il tesseramento gratuito agli studenti delle scuole superiori e dell’Università, meritevoli e motivati che potranno essere segnalati dai loro Docenti.

Il prossimo appuntamento sarà per lunedì, 5 giugno 2017 ore 18, sempre presso la Sala Conferenze della Biblioteca di Viterbo, nella sede di Viale Trento, per la programmazione degli eventi e per il ritorno, in grande stile, del caffè filosofico viterbese.

Alberto Scala