Martedì 16 maggio a Montefalco la decima tappa “Crono del Sagrantino” del Giro d’Italia

Modifiche alla viabilità, chiusura delle scuole e allestimento di due grandi aree parcheggio

con servizio navetta gratuito per accedere al centro storico

Il sindaco Donatella Tesei “Un’occasione unica e irripetibile per la città e il territorio” 

MONTEFALCO_GIRO_ROSA2NewTuscia – MONTEFALCO – Si avvicina il grande giorno della Crono del Sagrantino, la decima tappa del Giro d’Italia che martedì 16 maggio arriverà a Montefalco colorando di rosa la “ringhiera dell’Umbria”.

Per garantire il passaggio della gara sono previste modifiche alla viabilità e la chiusura delle scuole, mentre l’accesso al centro di  Montefalco sarà facilitato dalla predisposizione di due grandi aree parcheggio con servizio navetta gratuito.

L’arrivo in città dei primi ciclisti a Montefalco è previsto intorno alle 13, l’ultimo atleta taglierà il traguardo intorno alle 17.30. I  ciclisti provenienti da Foligno e  Bevagna passeranno per San Marco e raggiungeranno Bastardo per poi proseguire fino a Bivio Moscardini e quindi salire verso Montefalco, passando per Cerrete, incrocio cimitero, viale Marconi, via Ugo Foscolo, attraverseranno il parcheggio di Viale della Vittoria per poi imboccare Viale della Vittoria fino al punto d’arrivo che sarà a Borgo.  La corsa sarà preceduta un’ora prima da una carovana pubblicitaria di circa 80 automezzi che sfileranno su tutto il percorso.

Tutto il percorso sarà chiuso al traffico già dalle ore 9 del mattino del 16 maggio fino alle ore 18 circa.  Per motivi di sicurezza ed esigenza, saranno anche chiuse Viale della Vittoria fino al Nuovo Mondo, via Benozzo Gozzoli, via Alunno, via del Verziere, via Antonio Gramsci, tutto largo Bruno Buozzi e via Garibaldi.

Saranno interrotte anche le altre strade in corrispondenza delle intersezioni con il percorso e per questo l’amministrazione comunale chiede la massima collaborazione della cittadinanza al fine di evitare disagi all’evento. Si consiglia inoltre di risolvere ogni eventuale esigenza che comportasse l’utilizzo di sportelli postali, bancari, comunali, farmacie eccetera nei giorni antecedenti la corsa, salvo la possibilità di raggiungere a piedi tali siti.

Tutti i plessi scolastici del territorio di Montefalco saranno chiusi nei giorni di lunedì 15 e martedì 16 maggio.

Per quanto riguarda le aree di sosta, saranno predisposte due grandi aree di parcheggio, una a Madonna della Stella e l’altra alla Polzella (centro Le Lame) da cui il servizio navetta gratuito permetterà il trasporto al centro della città e ritorno.

Tutti i parcheggi limitrofi al centro storico, compreso quello del Nuovo Mondo saranno occupati dall’organizzazione del Giro e pertanto dovranno essere liberi da auto in sosta già dal sabato prima.

Oltre 150 volontari di varie associazioni coordinate dal comando di polizia municipale garantiranno il supporto all’organizzazione del Giro. Tutto il personale dell’area tecnica comunale è impegnato per gli interventi di manutenzione ai tratti viari di competenza, così come la Provincia che da giorni sta provvedendo alle sistemazioni nei vari tratti delle strade provinciali.

 La città è già addobbata a festa da giorni e sarà pronta ad ospitare i tanti visitatori grazie anche ai tanti operatori  commerciali del centro. Per l’occasione l’Ente Fuga del bove in collaborazione con i quattro Quartieri garantirà già dal sabato l’apertura della taverna di Sant’ Agostino con affaccio sul punto d’arrivo.

“E’ un’occasione unica e irripetibile per la nostra città e il nostro territorio  – precisano il sindaco Donatella Tesei e la Giunta comunale – Il grande contributo del Consorzio tutela vini di Montefalco, quello delle tante cantine e degli sponsor hanno consentito la realizzazione di questo evento che porta il marchio “Crono del  Sagrantino.” E’ un impegno enorme – sottolinea il sindaco –  che vede oltre agli amministratori tutto l’apparato comunale coinvolto nella migliore risposta all’organizzazione e soprattutto al buon  risultato finale.    Si raccomanda la massima collaborazione e partecipazione della cittadinanza nella consapevolezza e nel riconoscimento che l’evento  è di grande risonanza promozionale  per la città e l’intero territorio”. La “Crono del Sagrantino” sarà vista da oltre 190 Paesi collegati in diretta televisiva.