NewTuscia – GIOVE  – Partirà da Giove, sabato prossimo, la torcia olimpica degli Special Olympics, che si disputeranno tra Terni e Narni dall’11 al 14 maggio prossimi.

La cittadina dell’amerino è la quinta tappa del Torch Run che precede la manifestazione sportiva nazionale dopo Perugia, da cui la torcia ha iniziato ieri il suo cammino, Todi, Foligno e Trevi.  La comunità di Giove si sta organizzando per accogliere la torcia e collaborare all’evento.

La società sportiva U.S. Giove A.S.D., rende noto il Comune, schiererà le squadre dei Piccoli Amici e dei Pulcini, le quali accompagneranno la torcia nel primo tratto, e gli atleti della prima squadra maschile e femminile che faranno da ala al corteo fino ai confini comunali. A fare da scorta anche due agenti motociclisti della polizia municipale, mentre il saluto del borgo sarà affidato ai figuranti del Corteo storico e allo spettacolo realizzato dagli Sbandieratori e Musici Città di Giove.

Giove

“È un grande onore per la nostra piccola realtà – commenta il sindaco di Giove Alvaro Parca – essere stati selezionati come punto di partenza di una delle tappe del Torch Run. I valori che questa manifestazione incarna, legati allo sport, all’inclusione e alla solidarietà, fanno parte dell’eredità che intendiamo trasmettere alle generazioni future. La nostra comunità si sta preparando al meglio all’evento e sono certo che sarà all’altezza del ruolo che le è stato affidato”.

“La torcia è il simbolo dello sport – aggiunge il delegato provinciale del Coni Stefano Lupi – l’auspicio è che la fiamma olimpica illumini questi Giochi, riscaldando, con i valori che esprime, il cuore di tutti gli sportivi.

A Giove l’intera comunità civile e sportiva è assolutamente meritevole del passaggio della torcia per le peculiarità che esprime in termini di accoglienza ed inclusione sociale”.