Vincenzo Castagna

NewTuscia – VITERBO – Al termine di una annata disgraziata per infortuni a catena, il tecnico Giordano Serafinelli realizza il “miracolo sportivo” di portare la Virtus Acquapendente in salvo con netto anticipo sulla tabella di marcia. Dopo la sconfitta casalinga per 6-1 contro l’ACD Sporting Bagnoregio (in rete Filippo Fini), l’undici si attesta al nono posto in classifica con 35 punti in 26 gare (10 vittorie, 5 pareggi ed 11 sconfitte), 31 reti realizzate e 47 subite per un saldo negativo di -16. Numeri che comunque consentono agli aquesiani di festeggiare la permanenza in categoria già da molte settimane nonostante le numerose vicissitudini per infortuni vari che hanno costretto mister Giordano Serafinelli a fare i salti mortali per mandare in campo un undici da opporre agli avversari: “Si poteva fare molto meglio se non ci si sarebbe messa di mezzo molta sfortuna.

virtus acquapendenteAvevamo una bella rosa ma non ho mai auvot una firmazione come volevo io dall’inizio. Perdere gente come Fini, Crisanti, Pacifici, Montagnoli, Pinzi, Palumbo non è da poco. Con tutti gli effettivi a disposizione e visti anche gli avversari questa rosa al completo ci saremmo potuti giocare il quarto-quinto posto”.
Domenica 23 Aprile alle ore 16.30 prevista trasferta allo Stadio “Dino Nelli” di Gallese per affrontare una ASD DOC 2010 attualmente in testa al Campionato. Poi Montalto, Tarquinia ed infine il Bomarzo. Si prevede un finale di stagione proibitivo per la Virtus Acquapendente che vorrebbe conservare l’attuale nona posizione in campionato: “Noi abbiamo fatto di tutto  – prosegue Serafinelli – ma queste tre partite sono molto molto difficili contro squadre fortissime che si stanno giocando il campionato. Noi però ci metteremo grande impegno e con le nostre forze ci andremo a giocare le nostre chance. Soprattutto in casa non credo che sarà facile per le nostre avversarie. Già da domenica recupereremo qualcuno visto che torneranno poi Palumbo, Uderzo e Piazzai”.

 

Dopo la sosta pasquale tutto pronto per il rush finale di questo campionato che vede clamorosamente tre squadre in due punti a quattro giornate dalla fine. Doc Gallese, Montalto e Bomarzo ci hanno regalato un torneo fantastico, incerto dove nessuno ha mai avuto la sicurezza di avere la leadership saldamente in mano.
Doc Gallese si gode il piccolo vantaggio di quel punticino ottenuto mercoledì scorso nel recupero di Pianoscarano. Ma la squadra di mister Quattrini è obbligata a fare filotto per vincere il campionato e per evitare di ritrovarsi terza in classifica in un colpo solo al primo passo falso.
Con retrocessione e play out già definite queste ultime quattro giornate però rischiano davvero di trasformarsi in una passerella finale al cospetto di squadre che ovviamente hanno già terminato il loro campionato. Il calendario del Bomarzo sembra una bella discesa fino al traguardo finale. La squadra di mister Camillucci però potrebbe trovarsi clamorosamente terza in classifica e terminare la stagione come imbattuta. Questo perché anche le altre due battistrada non sembrano incontrare ostacoli insormontabili. L’unico grande pericolo lo dovrà superare la Doc Gallese visto che la Virtus Pilastro in casa propria è un osso duro e per la prima parte del torneo ha guidato la classifica. I ragazzi di mister Andrea Celestini cercano rivincite nei confronti di quel periodo quando i due ko contro Gallese e Montalto gli costarono la vetta della classifica. Pilastro che la domenica successiva farà visita anche al Montalto ma il 7 maggio alla penultima giornata la trasferta a due passi dal mare rischia di trasformarsi in una gita fuori porta per degustare il pescato locale.
Ma i pronostici si sono rivelati sempre una brutta bestia per chi si è messo a fare i conti in anticipo. Quindi per le tre sorelle del girone A non resta che procede all’ultimo sforzo. Al 14 maggio mancano appena tre settimane.

LA CORSA AL TITOLO
DOC GALLESE (60): V.Acquapendente, V.PILASTRO, Ischia di Castro, N.BAGNAIA
MONTALTO (59): V.Tarquinia, V.ACQUAPENDENTE, V.Pilastro, ISCHIA DI CASTRO
BOMARZO (58): TUSCANIA, V.Tarquinia, Canepinese, V.ACQUAPENDENTE
N.B.: in maiuscolo le gare in trasferta