NewTuscia – MONTEROSI – Alla fine ci pensa quasi sempre lui. Renan Pippi è il capocannoniere del girone G di serie D con 17 reti, l’uomo faro del Monterosi che si affida soprattutto al suo fiuto del gol per cullare il sogno di Lega Pro.
Un brasiliano silenzioso ma che allo stesso tempo si trasforma in campo trascinando i compagni con carattere e determinazione. Il presidente Capponi l’ha portato qui a Monterosi due stagioni fa ed ora se lo tiene ben stretto.

Assist di Matuzalem ed incornata di Pippi. Il derby con la Flaminia è stato di marca brasiliana. Renan, è tutto più facile con un compagno così?

“Matu mi ha messo una bellissima palla col contagPippi-gol-derbyiri. Con il movimento giusto mi sono messo in mezzo ai due difensori della Flaminia ed ho avuto la fortuna di fare il gol. Quando hai in squadra uno come Francelino a volte tutto può diventare più facile perché gli basta una giocata”.

Quanto pesano i tre punti ottenuti a Civita Castellana?
“Vittoria importante perché in trasferta non è mai facile portare punti a casa. Bisogna tenere alta la concentrazione nelle prossime due gare contro Albalonga e Nuorese per uscire al meglio da questo filotto di gare molto complicato”.

Cambiata la categoria dall’Eccellenza alla serie D ma i numeri di Pippi non cambiano. Sei ormai arrivato alla soglia dei 20 gol anche in questa stagione dove al momento sei il capocannoniere. Non è mai semplice ripetersi a questi livelli…
“Le categorie sono diverse ma vanno sempre interpretate nella maniera giusta. Devi sempre comportarti nella maniera giusta, da professionista. Se non vai con la testa giusta non segni nemmeno in Eccellenza”.

Dall’Eccellenza alla Lega Pro con la maglia del Monterosi: per Pippi è un sogno realizzabile?
“Stiamo lottando per questo. Sicuramente si può avverare, i numeri parlano chiaro. Vogliamo vincere anche se ci sono squadre come Rieti ed Arzachena che stanno facendo bene come noi. Fui il primo giocatore che quasi due anni fa arrivai a Monterosi. Arrivare in Lega Pro nel giro di due stagioni con la stessa maglia sarebbe una grande soddisfazione”.

Quanto è importante per un giocatore che deve lottare a certi livelli avere una società come quella messa in piedi dal presidente Capponi?
“Monterosi per essere un paesino così piccolo possiede una società straordinaria con un presidente così importante come Luciano Capponi che ci sostiene, ci porta grande positività, ci fa guardare il futuro con molta fiducia. Non ci fa mancare nulla. Si vede il lavoro fatto da lui insieme a Cialli ed il comune per portare avanti questo sogno chiamato Monterosi. Stanno lavorando tutti con grande entusiasmo. Mai visto questa serenità e questa voglia da quando faccio il calciatore. Tutto questo ci permette di stare bene e di dare il massimo la domenica in campo”.