Rapina al bancomat di Narni, bandito ancora all’ospedale Belcolle

narni_bancomatNewTuscia – VITERBO – E’ avvenuto nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 marzo, il tentativo di derubare il bancomat della filiale della Banca Marche di Narni Scalo: dei cinque rapinatori, che avevano fatto esplodere il bancomat, uno era rimasto ferito ed era stato trasportato dai complici all’ospedale Belcolle, dove lo avevano lasciato intorno alle 3 del mattino. A questo punto i banditi -tutti con il volto coperto – erano fuggiti sfondando la sbarra di ingresso del pronto soccorso, con i carabinieri di Amelia alle calcagna.

Il ladro, ancora oggi ricoverato in terapia intensiva, ha riportato gravi ustioni al viso e ha il palato lesionato. Adesso sappiamo che si tratta di un 22enne originario di San Carlo Canavese (Torino): la famiglia del ragazzo, accorsa all’ospedale, si è stanziata nella mattinata di ieri davanti al pronto soccorso con tende e roulotte. Fatti sgomberare delle forze dell’ordine, i familiari della vittima sono ritornati a causare disagi, stanziandosi nuovamente nel parcheggio del Belcolle.

Per quanto riguarda gli altri componenti della banda, tra i quali anche il fratello del rapinatore di Torino, per il momento si sono perse le tracce.