Assunzione primari nel Lazio. Panunzi: “Le assunzioni previste a Viterbo sono 4”

NewTuscia – ROMA – Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha firmato questo pomeriggio un decreto per l’assunzione di 53 primari nel Lazio, a 10 anni dall’ultimo concorso. Si andrà così a potenziare alcune strutture che da tempo ne avevano bisogno, con benefici effetti per le prestazioni offerte. Le assunzioni previste a Viterbo sono 4  e saranno destinate ai reparti di Chirurgia Generale-Chirurgia Senologica e Centro Integrato di Senologia, Otorino Laringoiatra, Neuropsichiatria Infantile – Tsmree, Farmacia Territoriale Aziendale dell’Ospedale Belcolle.

Il blocco del turn over negli ultimi dieci anni ha prodotto una carenza di queste figure determinanti per il buon funzionamento delle Aziende creando disfunzioni organizzative e funzionali sempre più evidenti. Le procedure prevedono concorsi pubblici, mentre la compatibilità economica dovrà essere ricompresa entro il budget assunzionale 2017, già definito per ogni singola struttura sanitaria. Tutti gli iter dovranno concludersi entro il prossimo 31 dicembre.

Alla base di tutto c’è il miglioramento dei conti: disavanzo è passato dai 669 milioni del 2013 ai 332 del 2015, con una riduzione stimata nel 2016 di 160 milioni di euro. Non tutti i problemi sono risolti c’è tanto da lavorare, ma tanta strada è stata fatta e siamo sicuri che la fine del commissariamento non è lontana. Un grazie va al presidente Nicola Zingaretti e a tutta la cabina di regia sulla sanità.

Enrico Panunzi, Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio